Quali azioni comprare? La nostra guida dettagliata e il nostro tutorial

Dopo la diffusa flessione del mercato azionario del 2020, il CAC 40 è tornato a oltre 7000 punti. In Europa e negli Stati Uniti, gli indici di borsa stanno anche segnando nuovi record (l’EuroStoxx 500 a 4291 punti e il NASDAQ 100 a 16.102 punti).

Il rimbalzo del mercato azionario continuerà nel 2022, sostenuto dall’aumento dei tassi d’interesse e dal ritorno dei consumi. Azioni ad alta crescita, ad alto dividendo o difensive: scopri la nostra guida alle azioni da comprare e ai settori di crescita in cui trovare quelle buone.

Scopri l’offerta eToro Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Quali azioni comprare nel 2022?

I migliori titoli da comprare in questo momento

I migliori titoli
StockCapitalizzazione di mercatoObiettivo di prezzo 2022Segnale rialzista / Comprare
APPLE~ 2 900 miliardi di dollari~ 210 $Forte
AMAZON~ 1 800 miliardi di dollari~ 4100 $Forte
GOOGLE~ 2 030 miliardi di dollari~ 3200 $Forte
NETFLIX~ 280 miliardi di dollari~ 700 $Forte
TESLA~ 1220 miliardi di dollari~ 1500 $Moderato
META~ 953 miliardi di dollari~ 400 $Moderato
ORANGE~ 23,8 miliardi di dollari~ 11 €Moderato
EDF~ 39 miliardi di dollari~ 13 €Moderato
ALIBABA~ 2 660 miliardi di dollari~ 200 $Moderato
BOUYGUES~ 11,55 miliardi di dollari~ 35 €Moderato

Apple

Perché comprare azioni Apple?

Un certo numero di indicatori sono diventati verdi sulle azioni AAPL.

Un massimo storico: dopo aver ristagnato per la maggior parte dell’anno, il titolo sta finendo l’anno con forza, in crescita del 17% dall’inizio di novembre a poco più di 179 dollari, un nuovo massimo storico. Questo rally di fine anno è dovuto a una raffica di opinioni rialziste sul titolo.

Un obiettivo di prezzo di 200 o addirittura 300 dollari: la banca d’affari Morgan Stanley ha aumentato il suo obiettivo di prezzo da 164 a 200 dollari per il 2022. I suoi analisti dicono che i recenti annunci dell’azienda di Cupertino potrebbero spingere il titolo verso i 300 dollari prima della fine del 2022 (cuffie per la realtà aumentata, auto autonoma, chip M2 sui MacBook, ecc.)

Una posizione dominante: l’ecosistema di Apple è emerso più forte dall’ondata di confinamenti. Apple controlla l’intera esperienza software sulla sua gamma di accessori. Le vendite dei MacBook stanno accelerando grazie ai nuovi chip M1. Il rating di iCloud è ancora alto: meno colpito da campagne di hacking rispetto ai suoi concorrenti, iCloud è percepito come un servizio migliore per la conservazione dei dati.

Attenzione però alla nuvola nera normativa: dal 2019 l’App Store è sotto un crescente scrutinio antitrust. Da un lato, la commissione del 30% applicata dall’App Store agli sviluppatori fa fatica a passare. D’altra parte, l’eccessivo controllo di Apple sul suo negozio e sul suo ecosistema è attentamente esaminato da Bruxelles e dagli Stati Uniti. Infine, servizi come Connect with Apple e la geolocalizzazione sono già nel mirino dei regolatori.

Cifre chiave

  • Capitalizzazione: ~ $2,9 trilioni
  • Obiettivo di prezzo fine 2022: ~ $210
  • Ultimi guadagni per azione: 3,28 dollari
  • Ultimo dividendo per azione: 0,85 dollari
  • Rapporto prezzo/utili: ~ 45

Amazon

Perché comprare azioni Amazon?

Molto timido sul 2021, il titolo AMZN ha guadagnato solo +5%, rispetto al +25% del suo benchmark S&P 500. Ma le cose dovrebbero cambiare…

La prima scelta delle grandi banche: e non banche qualsiasi. Goldman Sachs (NYSE:GS) ha nominato Amazon come il suo titolo internet preferito per il 2022. La pubblicità e il cloud computing dovrebbero, secondo la banca, spingere il prezzo delle azioni verso i 4000 dollari.

Una nuova partnership con PayPal (Nasdaq: PYPL): l’azienda vuole colpire ancora di più i millennials permettendo ai consumatori di pagare i loro acquisti con Venmo (che appartiene a PayPal), che ha raggiunto il livello di adozione di Uber o Google! Un accordo che dovrebbe portare ad un aumento delle vendite a questo segmento di clienti.

Per Wall Street, il team di gestione di Amazon è un modello: Bezos ha deciso di lasciare le redini della sua azienda (Jassy ha gestito AWS per anni), ma rimane fortemente coinvolto nelle decisioni strategiche. Questa partenza vero-falso rassicura gli investitori, perché per 20 anni la sua gestione ha fatto meraviglie. Per dirla chiaramente: lo stock ha rimbalzato ogni volta che è stato maltrattato in borsa, perché ha solidi fondamentali.

Tuttavia, attenzione agli imprevisti: ricordiamo che un mega guasto ad Amazon Web Services ha colpito le consegne dell’azienda durante il periodo cruciale degli acquisti di fine 2020, facendo crollare le azioni …

Cifre chiave

  • Capitalizzazione: 1,8 trilioni di dollari
  • Obiettivo di prezzo fine 2022: ~$4100
  • Ultimi guadagni per azione: 41,83 dollari
  • Ultimo dividendo per azione: $0
  • Rapporto prezzo/utili: ~ 79

Google

Perché comprare azioni Google?

Il prezzo delle azioni di Google è salito del 67% in un anno, e il mercato si aspetta lo stesso o meglio da Alphabet (Nasdaq: GOOGL) nel 2022. Il titolo potrebbe diventare il terzo a superare la soglia dei 2,5 trilioni di dollari di capitalizzazione!

I fondamentali sono ancora rialzisti: le entrate pubblicitarie del motore di ricerca sono aumentate del 46% e quelle di YouTube del 57%. Google gode ancora di una posizione dominante ed è improbabile che questo cambi. L’azienda è seduta su 142 miliardi di dollari in contanti e investimenti a breve termine, con solo 12,8 miliardi di dollari di debito.

Un’incursione di successo nel cloud: anche se il business rappresenta solo il 7% delle entrate del gruppo. Bisogna ricordare che il mercato dei servizi cloud è dominato da Amazon Web Services (32% del mercato) e Microsoft Azure (20% del mercato), e che Google Cloud rappresenta il 9% del mercato.

Tuttavia, le entrate di Google sono aumentate del 48% in un anno. E il mercato totale crescerà del 37% secondo gli analisti, per raggiungere 150 miliardi di dollari. Quindi c’è un’enorme opportunità di crescita per Google.

Il titolo più sottovalutato dei giganti tecnologici: Curiosamente, il titolo di Google è, insieme a Meta (Nasdaq: FB), uno dei titoli più sopravvalutati della tecnologia statunitense. Mentre lo stock di Amazon è scambiato a 84x guadagni, quello di Google è scambiato a “solo” 26x. Quindi c’è molto spazio per la crescita del prezzo delle azioni!

Il Play Store in pericolo? La commissione applicata da Google è stata rivista al 15%, rispetto al 30% precedente. Possiamo quindi aspettarci che il titolo sia in fermento quando verranno annunciati i profitti trimestrali. Ci sono tutte le ragioni per supporre che questo sarà solo temporaneo.

Cifre chiave

  • Capitalizzazione di mercato: ~ $2 trilioni
  • Obiettivo di prezzo fine 2022: ~ $3.200
  • Ultimi guadagni per azione: 108,49 dollari
  • Ultimo dividendo per azione: $0
  • Rapporto prezzo/utili: ~ 26

Netflix

Perché comprare azioni Netflix?

NFLX è uno dei pochi titoli su cui gli analisti sono unanimi. È in crescita del 12% dall’inizio dell’anno, rispetto al 21% del suo indice di riferimento, il Nasdaq100.

Un parere unanime sui fondamentali rialzisti: il leader dello streaming sta facendo meglio che mai. Morgan Stanley stima addirittura che gli utili per azione del titolo dovrebbero aumentare ad un tasso annuo del 30% fino al 2025. JP Morgan, da parte sua, nota che l’azienda sta guadagnando molto terreno in Asia-Pacifico, dove sta registrando la sua crescita più forte.

Una posizione dominante nello streaming: Netflix sembra avere un vantaggio sui suoi concorrenti (compreso Amazon Prime), con più di 214 milioni di abbonati mensili. I successi popolari si moltiplicano, come la serie sudcoreana Squid Game e le commedie come Red Notice.

Investimenti significativi per garantire la crescita: Netflix ha speso 13,6 miliardi di dollari in nuova programmazione quest’anno. La stampa finanziaria ha recentemente riportato che Netflix ha deciso di lanciare l’accesso ai videogiochi sulla sua piattaforma. Questo significa che Netflix intende sfidare Steam, il leader dei videogiochi online.

Cifre chiave

  • Capitalizzazione: ~ 280 miliardi di dollari
  • Obiettivo di prezzo fine 2022: ~ $700
  • Ultimi guadagni per azione: ~ $10.71
  • Ultimo dividendo per azione: $0
  • Rapporto prezzo/utili: ~ 57

Tesla

Perché comprare azioni Tesla?

Le azioni Tesla potrebbero raggiungere rapidamente una capitalizzazione di 1,6 trilioni di dollari? Lo scenario, considerato improbabile all’inizio del 2021, sta prendendo di nuovo forma per il 2022, poiché il target di prezzo oscilla ora tra 1290 e 1580 dollari.

Aumento della capacità produttiva: presto la luce verde per Giga Berlin, la mega-fabbrica europea? Sembra di sì, e questo dovrebbe portare alla produzione di 30.000 veicoli in più nella prima metà del 2022. Lo stesso vale per la fabbrica Giga Texas di Austin, che sarà presto operativa. In tutto, Tesla dovrebbe produrre 1,5 milioni di veicoli nel 2022, con una mega fabbrica per ogni suo mercato (Shanghai, Berlino, Texas…)!

Un margine lordo del 30% nel 2022? Questa è la direzione che Elon Musk sembra favorire, dato che attualmente è al 20%. Nella sua tradizionale e-mail di fine trimestre, ha dichiarato che il focus dovrebbe essere “minimizzare il costo delle consegne (…)”. Un chiaro segnale sui margini.

Nuove batterie più efficienti: Tesla attualmente si affida alle cosiddette batterie 2170. 2170 si riferisce a batterie cilindriche, 21mm di diametro e 70mm di lunghezza. Tuttavia, l’azienda si prepara a utilizzare solo 4670 batterie entro il 2022. Man mano che le batterie diventano più grandi, i costi scendono e l’immagazzinamento di energia diventa più efficiente.

Cifre chiave

  • Capitalizzazione: 1220 miliardi di dollari
  • Obiettivo di prezzo fine 2022: ~ $1500
  • Ultimi guadagni per azione: 6,04 dollari
  • Ultimo dividendo per azione: $0
  • Rapporto prezzo/utili: ~ 168

Facebook (Meta Piattaforme)

Perché comprare azioni di Facebook?

Le azioni di Meta (Nasdaq: FB) sono scese del 19% dal suo picco a 384 dollari nel settembre 2021. In realtà l’azienda sta facendo bene, ma tutta la stampa negativa sui suoi algoritmi ha pesato sul prezzo. Tuttavia, è un must-own per almeno tre ragioni.

Seduto su una montagna di liquidità: banca, equivalenti di liquidità e titoli negoziabili … la liquidità disponibile della società è di 25,9 miliardi di dollari, rispetto ai 13,8 miliardi di dollari di un anno fa. Approssimativamente, in 12 mesi, e tenendo conto degli investimenti, Facebook ha generato 35,8 miliardi di dollari in contanti!

Flusso di cassa impressionante come sempre: il modello di business di Facebook è sorprendente come sempre. I ricavi pubblicitari sono balzati del 33% rispetto al 2020, spinti da un aumento del 12% del numero di utenti attivi (unici su tutte le sue piattaforme) a 3,58 miliardi. Per il suo quarto trimestre, Facebook stima che le sue entrate pubblicitarie sarebbero tra 31,5 e 34 miliardi di dollari. Le previsioni di Facebook sono generalmente abbastanza conservative, quindi è probabile che la crescita effettiva per il periodo sia più alta.

Riacquisti di azioni sempre più aggressivi: con questa manna, Meta ha riacquistato azioni dappertutto. In tutto, sono stati effettuati 14,4 miliardi di dollari di buyback. Ma ancora più importante per il 2022, il bilancio dell’azienda mostra un aumento di più di 50 miliardi di dollari di fondi destinati al riacquisto di azioni… abbastanza per guidare le azioni molto in alto nel 2022?

Con tali fondamentali forti, è difficile credere che Meta ‘stock è scambiato a “solo” 23x utili per azione. Quindi non lasciatevi ingannare dalla recente flessione del prezzo delle azioni, né dalla valutazione stranamente conservativa di Meta. Questo è ancora un titolo in crescita!

Cifre chiave

  • Capitalizzazione: 953 miliardi di dollari
  • Obiettivo di prezzo fine 2022: ~ $400
  • Ultimi guadagni per azione: 13,91 dollari
  • Ultimo dividendo per azione: $0
  • Rapporto prezzo/utili: ~ 23

Orange

Perché comprare azioni Orange?

È un eufemismo dire che Orange (Euronext: ORA.PA) sta subendo la pressione delle vendite. È persino sceso a 8,64 euro, il suo prezzo più basso in otto anni!

Tuttavia, alcuni segnali, ben percepiti dai mercati, potrebbero riportare il titolo sopra i 10 euro nel 2022.

Un business resiliente con poca ciclicità: la crisi della Covid-19 ha avuto un impatto molto limitato sul suo fatturato e sui suoi margini. Paradossalmente, le sue vendite di abbonamenti in fibra sono rassicuranti. In totale, Orange ha superato la soglia dei 10 milioni di clienti, spinta dalle vendite nette in Francia (343.000) e in Polonia. Questi due mercati sono cresciuti del 25%!

Un rendimento “teorico” dell’8%: il titolo è noto per il suo generoso dividendo di 0,70 euro che sarà pagato il prossimo anno. Al prezzo attuale (9 euro), questo è quasi un rendimento dell’8%.

Ci sono chiari driver di crescita per il 2022: in primo luogo, la nuova filiale Totem, specializzata in infrastrutture (è una “towerco”) dovrebbe portare 6 miliardi di euro nel conto economico. Punta anche a una posizione di leader in Europa.

Il prezzo delle azioni dovrebbe anche fare bene se il matrimonio con Atos, il leader della cybersecurity in Europa, avrà successo.

Un problema di governance all’orizzonte? Questa è la nostra piccola riserva sul titolo. Storicamente, Orange ha un governo piuttosto particolare. Le pressioni del mercato la spingono ora a separare la posizione di presidente del consiglio di amministrazione da quella di amministratore delegato.

Tuttavia, Stéphane Richard, che doveva essere l’amministratore delegato, è stato coinvolto nell’affare Tapie/Adidas. La sua partenza lascia quindi due posti vacanti. Trasferimento o promozione interna, i due nomi devono convincere i mercati …

Cifre chiave

  • Capitalizzazione: ~ 23,8 miliardi di euro
  • Obiettivo di prezzo fine 2022: ~ €11
  • Ultimi guadagni per azione: 1,01 euro
  • Ultimo dividendo per azione: 0,70 euro
  • Rapporto prezzo/utili: ~ 9

EDF

Perché comprare azioni EDF?

EDF (Euronext: EDF.PA) è troppo a buon mercato per essere ignorato? Sì e no.

Di solito, quando gli indici europei saltano, i titoli bancari ed energetici sono al centro della scena. Titoli come EXMAR (spedizione di gas) e EDF sono i più forti guadagnatori.

Un obiettivo di prezzo di 19 euro: con l’impennata dei prezzi dell’energia, Morgan Stanley ritiene che un titolo come EDF non debba essere ignorato. La banca ritiene che una forte ripresa è prevista all’inizio di quest’anno. Indica un ulteriore intervento del governo e una maggiore visibilità sui guadagni.

Uno scudo tariffario? Lo Stato protegge la compagnia energetica e questo tipo di notizie è a volte ben accolto, a volte mal percepito dai mercati. Tutto dipende dall’impatto delle misure sui conti di EDF, cioè se l’intervento è a carico dello Stato o dell’impresa…

Per esempio, un articolo su Le Figaro ha fatto perdere al prezzo dell’azione quasi il 3,50% all’inizio di dicembre 2021. Secondo il quotidiano, il governo Castex ha un piano in tre fasi per contrastare un aumento delle tariffe per gli individui entro il 2022. In breve, si tratterebbe di mantenere il prezzo per kWh al di sotto del prezzo regolamentato, e poi costringere l’azienda ad aumentare le vendite di elettricità alle aziende concorrenti… in modo che possano anche mantenere le loro tariffe per i privati.

Un dividendo in aumento: dovrebbe raggiungere 0,56 euro per il 2021 (distribuito nel 2022), rispetto a un timido 0,21 euro nel 2020. Questo equivale a un aumento del 230%!

quali azioni comprare

Cifre chiave

  • Capitalizzazione: ~ 39 miliardi di euro
  • Obiettivo di prezzo alla fine del 2022: ~ €13
  • Ultimi guadagni per azione: 1,38 euro
  • Ultimo dividendo per azione: € 0,60
  • Rapporto prezzo/utili: ~ 9

Alibaba

Perché comprare azioni Alibaba?

Le azioni di Alibaba (NYSE: BABA) hanno perso il 60% dal picco di ottobre 2020 alla fine del 2021, dopo una multa record di 2,57 miliardi di dollari.

Tuttavia, le prospettive di crescita sono ancora lì e un titolo a basso costo nella parte inferiore dell’onda potrebbe essere interessante… Gli appassionati di scommesse sul mercato azionario stanno attenti!

Un ritorno a 250 dollari prima della fine del 2022? È possibile, ma ciò che rende il titolo interessante è la sua sottovalutazione. Per dirla semplicemente, lo stock è attualmente scambiato a 11,5x di guadagni previsti per il 2022. Approssimativamente, questo ci darebbe un rendimento dell’8,70% in uno scenario peggiore.

Aggiungete un potenziale aumento del 15%, che è il consenso abbastanza chiaro tra gli analisti. Quindi, come minimo, un ritorno del 23,70% attende l’investitore per il 2022. Alibaba Group ha attività in forte crescita nel cloud computing, un mercato molto vivace.

Le azioni BABA sono state delistate dalla borsa? Questo è il grande rischio per le azioni Alibaba. Il Congresso degli Stati Uniti ha approvato la legge Holding Foreign Companies Accountable nel 2020. Come promemoria, il disegno di legge era una risposta allo scandalo Luckin Coffee, una società cinese quotata al NYSE e condannata per conti falsificati. Gli analisti pensano che sia un bluff per quanto riguarda il delisting delle società cinesi, ma la legge è ancora in vigore e i regolatori ne parlano regolarmente…

Cifre chiave

  • Capitalizzazione: ~ 2660 miliardi di dollari
  • Obiettivo di prezzo fine 2022: ~ $200
  • Ultimi guadagni per azione: 10,09 dollari
  • Ultimo dividendo per azione: $0
  • Rapporto prezzo/utili: ~ 12

Bouygues

Perché comprare azioni Bouygues?

Il gruppo a conduzione familiare è uscito recentemente con 7,1 miliardi di euro per comprare Equans, la filiale di Engie. Mentre nulla di significativo è stato riportato sul prezzo di questo titolo difensivo nel 2021, il 2022 sembra interessante…

Una quarta linea di business: se il gruppo ha pagato un prezzo elevato per comprare Equans, è perché l’acquisizione gli porta la famosa quarta linea di business che gli mancava. Oltre all’edilizia, alle telecomunicazioni e ai media, Bouygues sta ora aggiungendo servizi multi-tecnici. Un passo avanti dopo le fallimentari fusioni con Alstom e Areva.

Quadruplicare le dimensioni? Questo è il parametro interessante per il 2022. Equans aggiungerà quindi i suoi 12 miliardi di euro di fatturato ai 4 miliardi di euro che il gruppo già realizza attraverso le sue filiali Kraftanlagen München e Bouygues Energies & Services. Questo è un segnale forte per i mercati, perché con 16 miliardi di euro, il business porterà più entrate del settore dell’edilizia e dei lavori pubblici (13 miliardi di euro) o di un’intera azienda come COLAS.

Tuttavia, attenzione ai margini: anche se BCG parla di una crescita annua dal 3 al 4%, è il margine che sarà guardato dai mercati. Equans è nota per i suoi bassi margini, che sono stati intorno al 2,5% per molti anni. Gli analisti ritengono che l’obiettivo del 5%+ sia ora raggiungibile.

Una gestione più stretta? Naturalmente, l’aumento dei margini previsto dai mercati passerà attraverso la casella “sociale”. Bouygues ha annunciato che si è impegnata a non forzare nessuna partenza in Francia e in Europa per almeno cinque anni. Si parla addirittura di 10.000 posti di lavoro da creare…

Bouygues rimane quindi un ottimo titolo difensivo per il vostro portafoglio, sul quale gli annunci saranno monitorati nella prima metà del 2022.

Cifre chiave

  • Capitalizzazione: ~ 11,55 miliardi di euro
  • Obiettivo di prezzo fine 2022: ~ €35
  • Ultimi guadagni per azione: 2,84 euro
  • Ultimo dividendo per azione: 1,70 euro
  • Rapporto prezzo/utili: ~ 11

Quali azioni comprare: i settori in crescita

Tecnologia dell’informazione

Potenziale di crescita: in 10 anni, l’indice Nasdaq 100, che comprende i titoli tecnologici quotati alla borsa del Nasdaq, è aumentato di un fattore di poco inferiore a 5. Nel novembre 2021, ha persino raggiunto un massimo storico di oltre 16.102 punti.

Tra i titoli più noti ci sono Apple, Tesla, Meta (Facebook), Amazon, Zoom e Palantir.

Punto di attenzione n. 1: è importante capire che i titoli tecnologici sono molto sensibili ai tassi di interesse. Infatti, la valutazione di queste aziende dipende in gran parte dai loro guadagni futuri.

Il tasso d’interesse gioca un ruolo cruciale nel modello di valutazione. In concreto, con un tasso del 5%, un profitto futuro di 5 miliardi di dollari varrà oggi più che con un tasso del 10%.

Punto di attenzione n°2: è anche importante capire che nel tech americano ed europeo, dobbiamo fare attenzione a distinguere tra i titoli Big Tech e Hot Tech:

  • Big Tech si riferisce ai giganti che sono stati ultra-profitti per anni: Apple, Microsoft, Amazon, Google, Alphabet, Facebook
  • Hot Tech si riferisce a nuove aziende che non esistevano nemmeno qualche anno fa: Shopify, Palantir e in misura minore Tesla (perché senza sovvenzioni, la casa automobilistica non sarebbe redditizia…)

Energia rinnovabile

Potenziale di crescita: Nell’ottobre 2020, NextEra Energy (NYSE: NEE) ha superato il gigante ExxonMobil nella capitalizzazione di mercato, con oltre 150 miliardi di dollari. Allo stesso tempo, un titolo come SunRun (Nasdaq: RUN) è salito del 300% per l’anno, molto meglio di Google (30%) e Apple (74%)!

Questa è una tendenza che continuerà nel 2020-2021 e per tutto il 2022.

Punto di attenzione n°1: è importante capire che se questo segmento del mercato azionario è così vivace, è perché gli investimenti nelle energie rinnovabili hanno già superato quelli dei settori del petrolio e del gas nel 2021, secondo Goldman Sachs.

In effetti, la transizione verso fonti di energia verde è una priorità per i governi europei e nordamericani. Mentre queste fonti rappresentano il 25% della produzione attuale, l’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE) stima che rappresenteranno il 30% entro la fine del 2024.

Punto di attenzione n°2: è anche importante capire che il boom borsistico delle azioni “verdi” come NextEra è dovuto anche all’interesse per i prodotti finanziari con l’etichetta SRI (Socially Responsible Investment).

In Europa, i fondi SRI europei hanno aumentato il loro patrimonio in gestione del 65% nella prima metà del 2021. Una raccolta equivalente a 119 miliardi di euro. E non è ancora finita!

Il settore sanitario

Potenziale di crescita: l’indice di settore francese CAC Health Care è balzato del 27% nel corso dell’anno 2021. Lo stesso vale a livello europeo: lo Stoxx Europe 600 Health Care è salito del 20%.

La pandemia ha dato una spinta alle azioni di assistenza sanitaria. In prima linea nell’emergenza sanitaria, i titoli legati ai vaccini hanno vissuto una vera e propria frenesia di acquisto.

Tuttavia, l’eccitazione si è rapidamente placata, con i laboratori falliti che hanno visto i loro prezzi delle azioni crollare. Al contrario, aziende come Pfizer e Moderna hanno guadagnato quote di mercato significative e hanno visto i loro prezzi azionari crescere costantemente.

Il primo punto di attenzione è il vasto piano di finanziamento del settore, che attirerà quindi enormi flussi finanziari pubblici. In Europa, avremo il piano di investimento EU4Health, inizialmente di 9,4 miliardi di euro, trasformato in diversi piani di investimento per Stato membro.

In Francia, un piano globale di 9 miliardi di euro è incluso nel bilancio generale della sanità, compreso il finanziamento della ricerca anti-Covid.

Lo stesso vale per gli Stati Uniti, anche se nessuna cifra è stata ancora annunciata dal Congresso.

Punto di attenzione n. 2: come per le azioni tecnologiche, bisogna distinguere diversi profili di azioni:

  • Farmaci: le biotecnologie che, dopo il controverso farmaco Remdesivir, sono entrate nella corsa ai farmaci anti-Covid. In Francia, abbiamo Abivax, Medesis, Biophytis, che sveleranno i loro dati di sperimentazione clinica nella prima metà del 2022
  • Attrezzature: aziende come Bastide che producono maschere, serbatoi e concentratori di ossigeno
  • Test: aziende come Novacyt ed Eurobio che producono test PCR, antigenici, sierologici, ecc.
  • Vaccini: accanto ai classici Biontech, Pfizer, Moderna e Sanofi, abbiamo aziende da tenere d’occhio come Valneva

Servizi di comunicazione

Potenziale di crescita: la performance del settore è forte, come misurato dal Global X Social Media Index, che è aumentato del 25%.

È guidato da società di servizi di comunicazione come Meta (Facebook) e Google, ma anche Zynga, Etsy, Pinterest, Bumble, Match Group …

La tendenza nel 2022 è verso il consolidamento: si prevede un’ondata di acquisizioni, che spingerà in alto i prezzi di determinate azioni. Dovremo quindi prestare attenzione.

Un punto da tenere d’occhio: le IPO e i buyout saranno all’ordine del giorno nel 2022. Tra i titoli da tenere d’occhio ci sono

  • Match Group: la società madre delle app Tinder, OkCupid e Hinge
  • Zynga: il gioco online
  • Bumble: la società madre delle app concorrenti di Tinder, Bumble e Badoo

Quali azioni comprare:  Azioni promettenti

Nel mercato azionario, mai farsi ingannare dalle apparenze. Quando il CAC 40 è piatto, è probabile che i 40 titoli che lo compongono vadano in tutte le direzioni!

Questo è un modello ricorrente: mentre i titoli “di crescita” come LVMH guadagnano il 10% in due settimane, per esempio, i cosiddetti titoli “difensivi” come VEOLIA si bloccano, e i titoli “di rendimento” come ORANGE perdono il 5%.

È quindi importante capire questa tipologia per sapere quali azioni comprare.

Azioni in crescita o cicliche

Con i titoli di crescita, l’obiettivo è quello di scommettere sull’aumento del prezzo al fine di ottenere un guadagno di capitale su un periodo da 8 a 24 mesi.

Queste aziende hanno caratteristiche forti: operano in settori ad alta crescita (beni di lusso, high-tech, ecc.), hanno uno o più vantaggi competitivi e mostrano una crescita costante delle entrate e del flusso di cassa.

Queste caratteristiche danno loro una grande visibilità. E la visibilità è spesso sinonimo di hype del mercato azionario. Questo è il motivo più comune per cui questi titoli vengono scambiati a premio rispetto ad altri settori.

I titoli di crescita sono scambiati al di sopra del loro valore intrinseco: in breve, sono sistematicamente sopravvalutati.

Il prezzo dei titoli di crescita si ottiene sulla base dei flussi di cassa futuri (noti come “flussi di cassa futuri scontati”). Più ci si aspetta che questi importi futuri siano alti, più alto sarà il prezzo delle azioni oggi per riflettere queste aspettative finanziarie (questo è particolarmente vero quando i tassi di interesse sono bassi).

In sintesi:

Quali azioni comprare nel mercato azionario: azioni di crescita
CaratteristicheForti prospettive di crescita
industria vivace
Azienda fondata di recente
Bassa redditività dato il rapporto prezzo/utile
Prezzo generalmente sopravvalutato
EsempiLVMH
APPLE
TESLA
VantaggiPrezzo rialzista
Alto interesse del mercato
Supera il benchmark (CAC40, SP500) in buone condizioni di mercato
SvantaggiPagamento di dividendi basso o nullo (politica di reinvestimento dei profitti per finanziare la crescita)
Alta volatilità (aspettative elevate, e il minimo segno di rallentamento della crescita fa reagire eccessivamente il mercato)
Sottoperforma il benchmark (CAC40, SP500) in un clima economico negativo

Dividendo o azioni di valore

Con le azioni a dividendo/valore, l’idea è di comprare un’azione ad un prezzo inferiore al suo “fair value”, prima che l’anomalia venga corretta e il prezzo si riprenda rapidamente!

I titoli value sono spesso grandi aziende mature che sono ben posizionate nei loro mercati. Pagano dividendi regolari e generosi, semplicemente perché hanno un flusso di cassa e perché non devono temere per il loro vantaggio competitivo o l’arrivo di un concorrente nel loro settore.

Le azioni value hanno due caratteristiche forti: in primo luogo, pagano una grande porzione dei loro profitti ai loro azionisti; allo stesso tempo, sono spesso sottovalutate perché scambiate a un prezzo inferiore al loro valore intrinseco.

Allora perché sono meno attraenti? In primo luogo, perché la crescita dei loro guadagni è bassa – o per essere più precisi, più bassa dell’inflazione o della crescita del PIL. Questo si traduce in un piccolo aumento del prezzo delle azioni. In secondo luogo, il loro indebitamento, che li rende più sensibili alle variazioni dei tassi d’interesse.

In sintesi:

Quali azioni comprare sul mercato azionario: azioni di valore
CaratteristicheAzienda matura nel suo settore
Prospettive di crescita stabili o nulle
Alta redditività dato il rapporto prezzo/utile
Prezzo sottovalutato
EsempiEDF
Unibail Rodamco
Orange
VantaggiAzienda finanziariamente forte
Supera il CAC40 in tempi difficili
Meno volatile di un titolo di crescita
Ottima redditività: dividendi generosi
SvantaggiSottoperforma il CAC40 in tempi buoni
Basso interesse da parte di speculatori e investitori
Guadagni azionari limitati

Azioni difensive o non cicliche

Le azioni difensive implicano l’investimento in aziende che non sono influenzate da un cattivo clima economico.

Per l’investitore prudente, un’azione difensiva servirà quindi come un rifugio sicuro, una sorta di assicurazione contro tutti i rischi per il suo capitale.

Durante una flessione del mercato azionario, un’azione difensiva “difenderà” il suo prezzo, semplicemente perché l’attività dell’azienda sarà poco influenzata dal rallentamento economico. Durante un’espansione, si applica lo stesso schema: l’attività di un’azienda difensiva aumenterà, ma in misura limitata.

In genere, i titoli difensivi sono grandi aziende nei settori alimentare, sanitario, petrolchimico, assicurativo, dei servizi e anche delle telecomunicazioni. Questo è comprensibile: anche in tempi di crisi, le famiglie non taglieranno necessariamente le loro spese sanitarie.

In sintesi:

Quali azioni comprare sul mercato azionario: azioni difensive
CaratteristicheL’azienda è impermeabile al clima economico
Prospettive di crescita stabili
Prezzo vicino al valore di mercato
EsempiVEOLIA
ESSILORLUXOTTICA
VantaggiRischio limitato: azienda solida
Porto sicuro: prezzo delle azioni stabile indipendentemente dall’ambiente
Utile per azione stabile
SvantaggiBasse prospettive di crescita
Guadagni azionari limitati

Ciò che è importante capire è che questa classificazione non è fissata nella pietra. Prendiamo l’esempio del titolo LVMH.

Da un lato, è ovvio che prima del 2020 aveva tutte le caratteristiche di un titolo di crescita. D’altra parte, le aziende del gruppo hanno superato molto bene la crisi del 2020 grazie a una crescita enorme nei paesi emergenti. Di conseguenza, possiamo considerarlo un titolo difensivo, dato che la situazione Covid-19 ha avuto poco impatto su di esso…

Quali azioni comprare: tutorial per principianti

Se vuoi comprare azioni senza il rischio di sbagliare, unisciti alla piattaforma eToro. Ecco i passaggi:

  1. Crea un conto su eToro
  2. Fondi di deposito
  3. Scoprire quali azioni comprare
  4. Piazzare un ordine di acquisto
Scopri l’offerta eToro Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Crea un conto con eToro

Inizia visitando il portale etoro.com.

Sulla homepage, il pulsante “Iscriviti ora” ti reindirizzerà al modulo di registrazione.

Su questo modulo, compila i tuoi dati personali:

  • Identità: cognome, nome
  • Contatto: indirizzo e-mail, numero di telefono
  • Nuovi dettagli di accesso: nome utente, password

Proteggi il tuo conto di trading con l’autenticazione 2FA. Con la doppia autenticazione, riduci il rischio che il tuo conto eToro venga violato.

Per verificare il suo conto, dovrà fornire i seguenti documenti in forma scannerizzata:

  • Identificazione: carta d’identità, passaporto
  • Prova dell’indirizzo: bolletta elettrica, coordinate bancarie valide

Una volta che il tuo conto è stato verificato, sarai in grado di depositare denaro sul tuo conto, e successivamente ritirare le tue vincite.

copy trading account screenshot

Deposito di fondi

Nella tua area personale, clicca su “Deposita fondi” per accedere al modulo di deposito. eToro ti darà una scelta di :

  • Carta di credito (Visa, MasterCard)
  • Bonifico bancario
  • PayPal
  • Skrill

Il conto eToro è a valuta unica. Viene usato solo il dollaro americano (USD). I tuoi depositi in Euro (EUR) sono quindi automaticamente convertiti in USD ad un tasso di cambio stabilito dal broker.

Cerca i titoli da comprare

Per navigare verso il titolo o il settore di tua scelta, usa la barra di ricerca.

In alternativa, usa l’esploratore fornito da eToro sulla sua homepage.

È molto semplice e intuitivo.

Scopri l’offerta eToro Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Effettuare l’ordine

Per effettuare un ordine su un titolo, è necessario attivare il biglietto d’ordine cliccando sul pulsante blu “Investire” nella pagina specifica.

Il biglietto d’ordine contiene vari parametri che devi inserire:

  • L’ammontare o la quantità di titoli
  • Lo stop-loss
  • Il take-profit

La convalida si fa cliccando sul pulsante “Place order”.

Quali azioni comprare al momento: i nostri consigli per scegliere

Ecco i nostri consigli per guidarvi nella scelta delle azioni:

  1. Rivedere i vostri obiettivi di investimento
  2. Prova la tua strategia in un demo
  3. Selezionare il miglior broker
  4. Esercitatevi nella vostra analisi
  5. Diversifica il tuo portafoglio

Affina i tuoi obiettivi di investimento

Non esitate a rivedere le vostre caratteristiche:

  • Il tuo capitale iniziale (€10.000, €30.000)
  • Il rischio massimo che accettate (10%, 5%)
  • I tuoi settori preferiti (Tech, Biotech, Finanza sostenibile)
  • Aree geografiche (Europa, USA, Asia)
  • Ecc.

La cosa migliore da fare è unirsi a un club di investimento online o locale e chiedere aiuto a un investitore professionista. L’intuizione e la competenza di un investitore esperto è inestimabile in questa fase.

Fate un passo alla volta e non investite denaro finché non avete la vostra strategia.

Prova la tua strategia in modalità demo

Usa il conto demo di eToro, che non ha limiti di tempo. Conta su almeno 6 mesi per seguire, mettere a punto, testare, capire, ristudiare, interrogare, dubitare… e finalmente sentirti pronto!

Fate attenzione, però, a simulare l’investimento con lo stesso livello di capitale di quello che state considerando: se il vostro budget è di 30.000 euro, fate una demo con 30.000 euro.

Comprendi che se la tua strategia (e il tuo money management) si dimostra traballante, hai tutte le possibilità di “bruciare” il tuo conto con 2 o 3 posizioni perdenti di fila.

Selezionare il miglior broker

La vostra redditività dipende anche dalle tasse.

Scegliete broker a zero commissioni come eToro e XTB per iniziare con un piccolo capitale. In seguito, puoi passare a un broker più sofisticato come Interactive Brokers o DEGIRO.

Infatti, è meglio investire con €0 di commissioni sulle azioni americane con eToro e XTB. Piuttosto che affrontare un mucchio di tasse con i broker azionari tradizionali e la vostra banca di rete…

Esercitatevi nella vostra analisi

Questo è un lavoro molto concreto da fare.

Prendete il vostro settore preferito, guardate i vari rapporti degli investitori istituzionali su quel settore (Morgan Stanley, JP Morgan), integrate i dati finanziari delle aziende leader del settore e formate la vostra opinione sull’andamento del settore in relazione all’economia nel suo complesso.

Fate lo stesso con un settore che non vi piace, e imparate lo stesso approccio con un settore che non vi sembra interessante.

Successivamente, esamina in dettaglio una società di tua scelta. Guarda sia gli indicatori quantitativi (fatturato, margini, debito, quota di mercato) che quelli non quantitativi (team di gestione, potenziale di crescita).

Questo approccio, noto come top-down, vi assicurerà di avere la vostra opinione e di capire quella degli altri.

Diversificare!

Non c’è nessuna teoria qui, ma piuttosto una tecnica molto concreta, che dobbiamo a Peter Lynch, un famoso specialista del mercato azionario.

Secondo lui, ogni portafoglio dovrebbe contenere :

  • Non più del 40% in titoli di crescita
  • Non più del 20% in azioni a crescita “moderata
  • Non più del 20% in azioni di valore
  • Non più del 20% di azioni difensive

Il saldo, se c’è, in azioni ad alto dividendo o opportunità una tantum. L’obiettivo è quello di risparmiare una frazione del capitale per reagire alle opportunità che si presenteranno.

Dovresti quindi classificare i titoli come crescita/dividendo/difensivo, tenendo presente che le aziende attraversano dei cicli e spesso passano da una categoria all’altra!

Il nostro voto 10/10 Prova la piattaforma
  • Votato come miglior broker
  • Migliori formazioni
  • Facile da iniziare
  • Conto virtuale disponibile

Prova la tua aventura sui mercati con eToro! Comincia in tutta tranquillità con un conto di trading virtuale.

Leggi la recensione

Quali azioni comprare oggi: errori da evitare

Errori da evitare quando si acquistano azioni:

  1. Sbilanciare il tuo portafoglio con un solo titolo
  2. Concentrare il suo portafoglio su un settore
  3. Comprare prima del rilascio dei guadagni
  4. Tagliare i piccoli e portare le grandi perdite
  5. Guarda al breve termine

L’AMF riferisce che la pandemia ha aumentato il numero di investitori di oltre il 30%. Piattaforme come XTB hanno persino annunciato profitti record per il 2021 in seguito a questo afflusso di nuovi investitori al dettaglio!

Tuttavia, l’investitore non è razionale, tutta una serie di pregiudizi psicologici disturba e influenza le sue decisioni, e lo porta a fare scelte meno che ottimali… Tanto più per l’investitore principiante. Per proteggersi da questi pregiudizi, bisogna esserne consapevoli.

Errore n°1: sbilanciare il tuo portafoglio con un solo titolo

Non assegnate il 30% del vostro capitale a un solo titolo, anche se è forte come GOOGLE. La minima flessione potrebbe influenzare tutto il tuo portafoglio.

Assicuratevi quindi che nessuna singola azione occupi più del 20% del vostro capitale totale. Questa percentuale dovrebbe addirittura essere abbassata al 10% per un titolo tecnologico, che è per natura di successo ma rischioso.

Cosa fare: per essere efficienti, l’ideale è tenere da quindici a venti azioni.  In questo modo, ogni azione ha un peso marginale. Sarà più facile per voi sbarazzarvi delle azioni che non danno risultati.

Errore 2: Concentrarsi su un solo settore

Stesso errore del precedente. Se un settore è sovrarappresentato nel vostro portafoglio, produrrà le stesse vulnerabilità.

Per esempio, una sovrarappresentazione di banche commerciali nel vostro portafoglio è una cattiva idea.

Ogni volta che gli indici precipitano (incertezza sul debito greco, subprime, impennata dei prezzi del gas), avete notato che questi titoli sono i primi ad essere colpiti?

Allo stesso modo, ogni volta che i tassi d’interesse salgono e l’inflazione aumenta, i titoli immobiliari e di proprietà si bloccano.

Cosa si dovrebbe fare: limitare ogni linea e ogni settore per evitare la sovrarappresentazione del settore

Scopri l’offerta eToro Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Errore 3: comprare prima del rilascio dei guadagni

La pubblicazione dei risultati trimestrali è un momento di alta volatilità per un’azione quotata.

Gli investitori istituzionali (hedge funds, banche private) riadattano le loro opinioni di acquisto e vendita in base agli indicatori di redditività e di crescita.

Questo è quando grandi blocchi di azioni vengono scambiati, sia per la vendita che per l’acquisto. Più grandi sono questi blocchi, più peso hanno sul prezzo.

Prendendo una posizione in questo momento, l’individuo ha l’opportunità di incassare immediatamente una grande plusvalenza… o una grande perdita di capitale!

Cosa fare: evitare il market timing.  Evitare la volatilità e adottare un approccio sistematico attraverso un investimento progressivo. In concreto: investire frazioni del capitale su base regolare, per esempio a intervalli di un mese, piuttosto che tutto in una volta.

In questo modo, si moltiplicano i punti di entrata: un’entrata in gennaio a un livello basso, un’altra in febbraio a un livello intermedio, un’altra in marzo vicino al massimo…

Errore 4: tagliare i guadagni troppo presto

Un errore molto comune, anche tra gli investitori più esperti.

Molto spesso, l’investitore taglia troppo presto una posizione vincente del 20% mentre, allo stesso tempo, lascia correre le perdite su un’altra posizione.

Cosa dovreste fare: usare trailing stop posizionati al 5%-10% sotto il prezzo, per tutte le vostre posizioni. Se il prezzo sale, tanto meglio. Se poi scende a causa di un’inversione globale del mercato (da cui la soglia del 5% e non meno), la plusvalenza già realizzata è assicurata.

Questo vi eviterà di tenere un’azione che perde troppo valore. Considerate che se un’azione perde il 50%, dovrà rimbalzare del 100% dal suo nuovo prezzo per tornare al suo vecchio livello!

Errore 5: guardare al breve termine

Un errore più globale e “strategico”.

Se sei interessato al breve termine, dovresti considerare i CFD piuttosto che le azioni cash.

Investire in azioni è meglio farlo su un periodo da 6 mesi a 10 anni.

Ecco perché le banche private consigliano spesso ai loro clienti di entrare in un titolo su base annuale: un’entrata nel 2022 a un livello basso, un’altra nel 2023 a un livello intermedio, un’altra nel 2024 vicino al massimo…

Cosa fare: puntare su un orizzonte di almeno 12 mesi per iniziare con i titoli di crescita. Il titolo GOOGLE, per esempio, ha perso il 6% tra il 24 settembre e il 30 settembre, ma in tutto il 2021 ha guadagnato il 70%!

Conclusione: quale azione comprare nel [YEAR]?

La risposta è: comprate tutti i titoli della nostra selezione!

Il persistente contesto sanitario complica il compito degli appassionati di stock-picking – la pratica di selezionare uno o più stock basati sui loro fondamentali, analisi tecnica – nella speranza di battere il mercato.

L’investitore individuale è in svantaggio rispetto all’investitore professionale. In primo luogo, hanno meno tempo e risorse da dedicare all’analisi. E, soprattutto, non hanno accesso a tutte le informazioni finanziarie, specialmente le più recenti e complete.

La soluzione: optare per un ETF.

Meglio ancora: opta per diverse frazioni di ETF tramite la piattaforma eToro, con la quale puoi acquistare frazioni di ETF con un capitale minimo!

Gli ETF sono fondi d’investimento che replicano un indice del mercato azionario o un settore. Per esempio, un ETF CAC 40 ti permette di comprare tutti i 40 titoli del CAC 40 in una volta sola.

Tornando ai nostri titoli preferiti per il 2022, ecco gli ETF che vi faciliteranno il lavoro:

ETF da comprare nel 2022: la nostra selezione
ETFComposizione / BenchmarkEsempi di azioni che seguiamoPrezzo(perf 2021)
Invesco QQQNASDAQ 100Apple Amazon Tesla Alphabet Netflix…~ 388 $(+28%)
iShares CNDXNASDAQ 100Apple Amazon Tesla Alphabet Netflix…~ 897 $(+28%)

Per comprare un paniere composto da ogni azione del Nasdaq 100, dovresti sborsare non meno di 25.000 dollari. Una singola azione di AMAZON vale più di 3.000 dollari, e un’azione di TESLA vale più di 1.000 dollari… e gli altri 98 titoli.

Per comprare un ETF Nasdaq 100 con il broker eToro, 10 dollari sono sufficienti!

FAQ su quali azioni comprare

✅ Quali tipi di azioni dovrei scegliere in questo momento?

Al momento, si dovrebbe guardare ai titoli di crescita e ai titoli value yield/dividend. In primo luogo, gli stock di crescita (Google, Apple) perché il loro potenziale di rialzo su un orizzonte da 1 a 3 anni vi permetterà di incassare una bella plusvalenza sulla rivendita, dell’ordine del 20%. In secondo luogo, le azioni di valore, soprattutto quelle sottovalutate dal mercato, poiché il dividendo in relazione al valore dell’azione vi darà un rendimento superiore all’8%.

✅ Quali sono i migliori broker per comprare azioni?

eToro e XTB sono attualmente i migliori broker per comprare azioni. Questi due broker permettono di acquistare azioni quotate su Euronext (ad esempio EDF), Nyse (ad esempio Alibaba) o Nasdaq (ad esempio Tesla) senza alcuna commissione. eToro offre anche acquisti di azioni frazionate, cioè la possibilità di acquistare un’azione da 3000 dollari per 100 dollari.

✅ Quali azioni comprare e in quali settori nel 2022?

Nel 2022 i titoli tecnologici dovrebbero ancora una volta sovraperformare il mercato. Titoli come Google, Apple, Amazon e Meta sono quindi un must, così come i titoli più importanti dell’indice tecnologico Nasdaq 100. Il fascino di questi titoli non risiede tanto nella crescita dei loro indicatori finanziari, ma piuttosto nell’interesse degli investitori istituzionali, che ne sta facendo salire il prezzo.

Scopri l’offerta eToro Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.