Investire nel vino: la guida completa

Pochi investimenti possono coniugare passione e redditività finanziaria. Tuttavia, il vino, come le opere d’arte o le auto d’epoca, fa parte di questa famiglia di investimenti alternativi di alto livello. A differenza di questi, il vino è molto più accessibile in quanto il prezzo di una bottiglia di vino da conservare bene può essere compreso tra i 10 e i 50 euro. Scopri la nostra guida completa per investire nel vino, che ti permetterà di costruire la tua cantina, sia che provengano da Bordeaux, Borgogna o dal Nuovo Mondo.

La bottiglia di vino più costosa al mondo

Un’area un tempo riservata agli appassionati

Costosa cantina e botteQualche anno fa, dovevi essere un sommelier o un enologo per trovare perle rare e arricchirti di vino. Ma grazie a Internet e alla sua crescente popolarità in tutto il mondo, dalla Cina agli Stati Uniti, il vino è diventato più democratico. Questo aumento di liquidità (senza alcun gioco di parole sbagliato) ha migliorato le stime dei prezzi disponibili online

Oggi è molto più facile conoscere il valore della maggior parte dei grandi vini in base alla loro annata. Siti come quello della ricerca del vino vi offriranno un confronto dei prezzi in base ai paesi di vendita: dovrete tener conto della tassazione sull’alcool e del prezzo di trasporto.
La conservazione delle bottiglie occupa spazio. Se vivete in campagna, non perdete l’occasione per preservare il vostro patrimonio nelle vicinanze (diffidando dei furti sempre più frequenti delle cantine). D’altra parte, in città, questo problema sarà più significativo, potrebbe essere necessario rivolgersi a un commerciante di vino o a un fornitore di servizi specializzato. Prendete in considerazione i costi di stoccaggio quando fate le vostre scelte, probabilmente dovrete passare a bottiglie più costose per non erodere la vostra redditività.

Acquisti a termine

differenza costosa bottiglia di vino bottiglia di vinoL’acquisto del primeur permette di acquistare a prezzo ridotto un vino che è stato raccolto ma non è stato ancora imbottigliato. Anche se oggi gli agricoltori sono in grado di stimare la qualità del vino della vendemmia, il periodo durante il quale il vino rimarrà in una botte di rovere è soggetto a molte incertezze che giustificano questo sconto. Il primeur purchase è anche un punto d’incontro tra la comunità di appassionati, professionisti e viticoltori.
L’orizzonte di un l’investimento in futures è quindi di almeno 2 anniDurante questo periodo, si concede il finanziamento al viticoltore, che sarà rimborsato in bottiglie e non in denaro fresco. Si noti che è importante non confondere l’acquisto di vini a termine con vini a termine, il più famoso dei quali è senza dubbio Beaujolais Nouveau, la cui unica caratteristica è che vengono imbottigliati e commercializzati entro due mesi dalla vendemmia.

In azienda o in enoteca

Nel caso di un acquisto successivo (dopo l’imbottigliamento) da un commerciante di vino, la speculazione è molto più bassa, con la maggior parte dei dubbi sulla qualità del vino da eliminare. L’età non è sempre garanzia di qualità o di prezzi più alti nel vino, alcuni vini invecchiano meglio di altri.

Evoluzione dei prezzi del vino

L’ideale sarebbe investire in vini che non hanno ancora rivelato tutto il loro potenziale e che dovranno essere aperti tra qualche anno. I vini da collezione che hanno superato ogni speranza di degustazione sono più oggetti di valore sentimentale il cui valore intrinseco è talvolta nullo.

Prezzo del vino rispetto al mercato azionario
Spesso otterrete interessanti sconti acquistando direttamente dai viticoltori o approfittando delle offerte promozionali dei commercianti di vino che si occupano di scorte. Tuttavia, facendo attenzione a non prendere quantità troppo grandi di bottiglie identiche, è essenziale che diversificare la vostra cantina e non concentrarsi su una sola areaun singolo vitigno o una regione. Nel vino come in tutto, le mode sono versatili e la popolarità di un vino può saltare o crollare da una stagione all’altraPubblicità che investe nel vino

Infine, alcune piattaforme online offrono pacchetti “chiavi in mano” che offrono la possibilità di investire in fondi che acquistano, immagazzinano e rivendono vino in cambio di un ritorno spesso (troppo) attraente. Attenzione agli schemi Ponzi, vi invitiamo vivamente a scoprire di più e a visitare le cantine di questi intermediari prima di fidarvi di loro.

L’Autorità per i mercati finanziari mette in guardia anche contro alcuni giocatori senza scrupoli, che possono anche operare nei settori dei pannelli solari, dei cavalli da corsa o delle foreste. In ogni caso, il vino dovrebbe rimanere un investimento da consumare con moderazione.

Trovate i nostri file sui diversi metodi di investimento: