Investire il proprio denaro con saggezza: la guida completa

Top Trading Siti di trading per investire il vostro denaro

numero 00e9ro 1logo eToro★★★★★Vedi sito (*)
numero 00e9ro 2Logo IqOption★★★★★Vedere il sito
numero 00e9ro 3Logo BDSwiss★★★★Vedere il sito
numero 00e9ro 4Logo XTB★★★★Vedere il sito
numero 00e9ro 5Logo AvaTrade★★★Vedere il sito

Viviamo in un’economia di mercato: le imprese, gli Stati e i progetti devono finanziarsi e per farlo si affidano al capitale privato e al risparmio privato. In cambio di questo rischio, gli investitori ricevono una remunerazione, sotto forma di interessi, dividendi o semplicemente l’apprezzamento del loro capitale, che può essere venduto a un prezzo più elevato. L’investimento è quindi al centro del funzionamento della nostra società, ma svolge anche un ruolo molto importante nella vostra vita quotidiana per lo sviluppo e la conservazione dei vostri beni.

Quanto capitale dovrebbe essere speso per gli investimenti?

Non puoi investire i soldi che non hai, ovviamente. Questo non è un problema per Bill Gates o Warren Buffet, che hanno capitale illimitato, ma purtroppo la persona media dovrà fare scelte che saranno dettate dalla quantità di capitale destinato agli investimenti.

Preparare un obiettivo

Naturalmente, il denaro non ti rende felice, ma può contribuire ad esso. Probabilmente avete progetti da realizzare: comprare una casa, un’auto, viaggiare per il mondo, sposarsi o andare in pensione. Questi hanno un costo, per alcuni è possibile ottenere un credito, l’acquisto di una residenza principale viene prima di tutto in mente, ma per altri si dovrà risparmiare e accantonare un certo importo per molti mesi o addirittura anni. Invece di lasciar dormire quei soldi, puoi fare un investimento che accelererà il tuo processo di risparmio.

Clicca qui per investire al miglior prezzo

Fare il punto della situazione patrimoniale

Prima di iniziare ad acquistare azioni o conoscere i fondi di investimento, dovreste prima dare un’occhiata alla vostra situazione finanziaria e valutare il vostro budget. Per fare questo, è possibile iniziare facendo un bilancio delle proprie attività disegnando due colonne. Nella prima colonna inserirete le vostre attività e nella seconda colonna le passività, in altre parole i vostri debiti:

    • conto corrente
    • assicurazione sulla vita
    • beni immobili
    • piano di risparmio aziendale
    • libri bancari
    • livret Un libretto
    • piano di risparmio azionario
    • ecc…
    • mutuo ipotecario
    • credito al consumo
    • prestiti personali
    • ecc…
  • Attività Passivo e patrimonio netto
    Conto corrente: 3.000 euro Credito al consumo: 1.800 euro
    Libretto Un libretto: 10.000 euro Credito auto: 6.000 euro
    Opuscolo sullo sviluppo sostenibile: 5.000 euro Prestito immobiliare: 80 000 €
    Assicurazione sulla vita: €25.000
    Piano di previdenza: 8.000 euro
    Beni immobili: 145 000 €

Ottimizzare la vostra ricchezza

La tabella qui sopra può già aiutarvi molto. In primo luogo, potrete calcolare il valore netto dei vostri beni (dedurre i vostri debiti da ciò che possedete): 3.000€ 10.000€ 10.000€ 5.000€ 25.000€ 8.000€ 145.000€ – 1.800€ – 6.000€ – 80.000€ = 108.200 €.
Poi ci sono alcune operazioni da effettuare, prima di tutto il rimborso immediato del vostro credito al consumo. Questi prestiti sono spesso concessi a tassi proibitivi fino al 30%, il che significa che il denaro investito nell’opuscolo sullo sviluppo sostenibile vi paga meno dell’1%.

Si dovrebbe quindi estinguere immediatamente questo debito, anche se ciò significa disinvestire parte degli importi nei libretti di risparmio. La stessa domanda può essere applicata al vostro prestito auto a seconda del suo tasso.

Non è necessariamente necessario pagare anticipatamente l’ipoteca sbloccando l’assicurazione sulla vita, soprattutto se il tasso che si riceve sull’assicurazione sulla vita è superiore al tasso che si paga sull’ipoteca. Questo dovrebbe essere il caso se avete recentemente rinegoziato il tasso del vostro prestito con la vostra banca.
Tuttavia, non è consigliabile bloccare tutti i vostri beni in prodotti a lungo termine. Si dovrebbe anche tenere immediatamente disponibile un certo importo in un libretto di banca per poter far fronte a un duro colpo che comporta spese eccezionali e inaspettate.
Questo in genere vi permetterà di acquistare un’auto nuova o di pagare le spese sanitarie senza dover prendere un credito. L’ammontare di questi risparmi precauzionali varia a seconda del vostro tenore di vita, ma idealmente dovrebbe essere compreso tra i 3 e i 6 mesi di salario.

Clicca qui per investire al miglior prezzo

Stabilire un bilancio

Una volta che i vostri beni sono stati stabiliti, è necessario identificare e stimare i vostri flussi di cassa in entrata e in uscita: stipendi, acquisti, affitti, gas. Un budget mensile può essere sufficiente in alcuni casi, ma si consiglia un budget annuale che dovrebbe includere tutti gli eventi che possono influenzare le vostre finanze su base stagionale: tasse, vacanze, tasse scolastiche.
Il saldo delle entrate meno le spese è la vostra capacità di risparmio lordo. Se è negativo, si dovrebbe ridurre il budget perché si vive oltre i propri mezzi (a meno che non si tratti di una situazione eccezionale a breve termine). Rimuovere un margine di sicurezza da questo equilibrio per proteggersi dall’imprevisto, si dovrebbe ottenere il tasso di risparmio.
A titolo informativo, il tasso medio di risparmio delle famiglie francesi si aggira intorno al 15%, di cui il 6% nel risparmio finanziario e il 9% nell’edilizia abitativa (tipicamente nel rimborso di mutui ipotecari).

Come ripartire il capitale?

Diversificare i vostri beni

Diversificare non significa semplicemente non mettere tutte le uova nello stesso cestino. Si potrebbe pensare che i più grandi vincitori del mercato azionario hanno scommesso tutto su poche azioni il cui prezzo è stato moltiplicato per 50 o 100, ma non è vero, perché la moderna teoria del portafoglio, la base della gestione patrimoniale, sviluppata a partire dagli anni ’50 da Harry Markowitz, mostra che statisticamente i migliori guadagni si ottengono investendo in tutti i mercati.
A parte la dimostrazione matematica della superiorità di questo metodo, puoi ragionare istintivamente per capire la tua intuizione. Se investite ugualmente in cinque società e una di esse fallisce, perderete il 20% del vostro capitale durante la notte.

Peggio ancora peggio, se queste cinque società sono nello stesso settore, come il petrolio, il danno potrebbe estendersi a tutto il settore e portare a una diminuzione del valore del vostro portafoglio.
D’altra parte, se avete diversificato i vostri investimenti, la sottoperformance di un settore sarà compensata dalla sottoperformance di altri settori. La maggior parte dei gestori di portafoglio non riesce a battere gli indici borsistici che sono diversificati facendo scelte diverse.
Questo non dovrebbe impedirvi di concentrarvi su un’azione su un’altra, ma non concentrate mai più del 10% del vostro portafoglio su un’azione particolare.

Clicca qui per investire al miglior prezzo

Adottare un approccio a lungo termine

In termini di investimenti, un approccio a lungo termine si basa su un orizzonte di diversi decenni. Molti prodotti finanziari hanno una scadenza superiore a 10 o addirittura 30 anni, alcuni cosiddetti titoli di debito perpetuo non hanno nemmeno una scadenza. L’orizzonte del vostro prodotto è molto importante e dovrebbe corrispondere più o meno a quello del vostro progetto finanziario.
Se volete risparmiare per la vostra pensione in 20 anni, è controproducente investire questo denaro in opuscoli sbloccabili in qualsiasi momento che non pagano molto.

Scegliete le azioni e le obbligazioni a lungo termine rispetto alle assicurazioni sulla vita, ad esempio, poiché i loro rendimenti sono molto più elevati. Le banche offrono fondi strutturati (ad esempio, per il pensionamento tra il 2030 e il 2035) dove la percentuale di azioni è elevata all’inizio e diminuisce man mano che ci si avvicina al proprio orizzonte d’investimento.
Se mantenete questo obiettivo a lungo termine, non dovrete preoccuparvi di piccole fluttuazioni nella vita quotidiana. Avrete inevitabilmente giornate negative quando alcuni titoli in portafoglio possono perdere il 5% o più, ma queste variazioni sono accettabili purché si raggiunga l’obiettivo a lungo termine, cioè il completamento del progetto.
D’altra parte, se si stanno accumulando risparmi precauzionali o per un periodo inferiore a cinque anni, ridurre l’assunzione di rischi. Infatti, le variazioni di valore dei prodotti finanziari a breve termine potrebbero portare a una situazione in cui, quando si sbloccano i propri risparmi, essi sono inferiori ai risparmi iniziali.
Per i progetti immobiliari ci sono prodotti adatti (PEL, CEL), è possibile utilizzare anche conti a termine, obbligazioni a breve termine o certificati di deposito e fondi strutturati. Inoltre, il rilascio di fondi investiti a lungo termine è generalmente più costoso del rilascio degli investimenti più liquidi.

Investire importi ragionevoli su base regolare

Si raccomanda di investire (o cedere) man mano che si procede, al fine di agevolare i prezzi di acquisto e di vendita dei propri beni. Questo ridurrà il rischio di acquistare al massimo o di vendere al minimo. Questo approccio può essere considerato anche come una diversificazione in termini di prezzi di entrata.
Se hai calcolato un budget e conosci la tua capacità di risparmio mensile, saprai quanto puoi risparmiare ogni mese. D’altra parte, non riacquistano sistematicamente più azioni quando hanno ottenuto risultati insoddisfacenti, questa è la trappola di spianare il prezzo di acquisto verso il basso.
E’ pericoloso correre dietro alle perdite nel campo degli investimenti, è possibile che un prodotto perda tutto il suo valore e a volte è meglio fare un passo indietro e uscire dalle posizioni perse.
Alcuni investimenti hanno un costo minimo di ingresso, è impensabile se si risparmiano 500 euro al mese per investire rigorosamente 100 euro in immobili, 200 euro in obbligazioni e 200 euro in azioni al mese. Tuttavia, per evitare di pagare troppe commissioni, è possibile investire in azioni per i primi due mesi, poi in obbligazioni per i due mesi successivi e poi ripetere questo ciclo.
Mettete da parte un importo in un conto di risparmio domestico o un libretto per effettuare un’acquisizione nella pietra una volta che il vostro patrimonio è cresciuto un po’. Alcune banche offrono di automatizzare l’acquisto di quote di fondi ogni mese senza un minimo. È inoltre possibile prendere l’iniziativa di analizzare i mercati da soli e dare i vostri ordini ai vostri banchieri per questo è necessario conoscere un minimo delle nozioni di base dello scambio.

Clicca qui per investire al miglior prezzo

Quali sono i prodotti da preferire?

Monitorare i costi e diffidare delle truffe

La rentabilité d’un investissement doit se calculer nette des coûts qu’il engendre. Or, en matière financière, les coûts d’un produit peuvent intervenir à n’importe quel moment : à l’achat, durant la vie du produit et à la revente de celui-ci, sans oublier les impôts sur les plus-values et les charges sociales.
Tra due prodotti equivalenti, confrontare i costi di costituzione del supporto (assicurazione sulla vita, PEA, conto titoli), commissioni di acquisto e di vendita e commissioni annuali di custodia. Poiché la tassazione francese è complicata, assicuratevi di utilizzare il mezzo più appropriato per il vostro patrimonio, la vostra età e la vostra situazione personale.
Il rendimento di un investimento deve essere ponderato anche in funzione dei rischi. Tra un prodotto ad alto rischio che paga il 6% all’anno e un prodotto con un rischio inferiore e un rendimento più vicino al 3% all’anno, la performance corretta per il rischio può essere la stessa.
Sta a voi bilanciare il vostro portafoglio tra prodotti ad alto rendimento e prodotti meno rischiosi con rendimenti inferiori a seconda della vostra avversione al rischio. Attenzione a rendimenti elevati che possono superare il 10% all’anno, questi prodotti comportano necessariamente rischi molto elevati quando non sono semplicemente truffe di tipo “schema Ponzi”.
Utilizzare solo intermediari autorizzati dalle autorità competenti: l’Autorité des marchés financiers svolge un ruolo di protezione dei risparmiatori in Francia.
Dovreste anche sapere che i risultati passati non sono garanzia di risultati futuri: solo perché il prezzo di un’azione è raddoppiato nell’ultimo mese non significa che sarà il caso meno prossimo.
Nella scelta dei fondi d’investimento, è opportuno privilegiare i gestori patrimoniali con almeno dieci anni di esperienza: hanno vissuto almeno una o due grandi crisi e sono sopravvissuti.

Rimani in contatto con le notizie finanziarie e fiscali

Senza arrivare a esaminare minuto per minuto il valore del vostro portafoglio, le informazioni sono essenziali in termini di investimento. Non è necessario essere informati in tempo reale sullo stato attuale dei vostri valori, ma dovrebbe influenzare le vostre scelte a lungo termine.
Una partecipazione in un’azienda in un settore in declino dovrebbe essere mantenuta solo se apre nuove opportunità e opportunità di rimbalzo. Imparare a identificare i rischi per i titoli che avete in portafoglio e ridurre le vostre posizioni se gli scenari negativi cominciano a materializzarsi.
La finanza è un settore in continua evoluzione. Chi avrebbe potuto prevedere qualche anno fa, ad esempio, l’aumento del crowdfunding ? La concorrenza tra le banche e gli altri attori (assicuratori, istituti di credito, broker, ecc.) li incoraggia a innovare e a rimanere competitivi.
Tieniti aggiornato sulle ultime novità del settore senza essere intonacato da lanci di prodotti rischiosi, non contare su alcuna innovazione incerta.
Anche la tassazione dei prodotti può essere fonte di sorprese, che si tratti dell’interpretazione del diritto tributario da parte dei tribunali o di nuove leggi approvate dai parlamentari. Ad esempio, l’assicurazione sulla vita, il prodotto preferito dai francesi, è oggetto di riforme quasi ogni anno.
Nella maggior parte dei casi, troverete altri investitori nella vostra situazione e questi argomenti sono ampiamente discussi nei forum degli investitori su Internet. In caso di dubbio e per questioni importanti, non esitate a contattare il vostro intermediario finanziario, un consulente di gestione patrimoniale o un avvocato fiscale.

Alcune idee di investimento

Gli hedge fund sono caratterizzati da un approccio poco ortodosso per ridurre il rischio del vostro portafoglio proponendo concetti non correlati al resto del mercato.
In altre parole, un crollo del mercato azionario non dovrebbe essere trasferito a un fondo hedge nelle stesse proporzioni, mentre un fondo d’investimento che investe in azioni “tradizionali” sarà duramente colpito da questa crisi.
Se hai già una buona conoscenza della finanza e della gestione del portafoglio patrimoniale, puoi sempre iniziare a fare trading per conto proprio. Diventare un trader richiede serietà e considerazione dei rischi inerenti al trading e alla speculazione.

Con questi pochi concetti di base, sarete attrezzati per costruire e gestire il vostro portafoglio d’investimento. Questa è un’area di possibilità quasi infinite, più capitale hai, più porte avrai a tua disposizione. In un mondo incerto, è essenziale iniziare a investire e risparmiare il più presto possibile per far fronte ai capricci della vita. Continua il tuo apprendimento mentre vai per ottimizzare la tua ricchezza e massimizzare il tuo reddito.
Ti consigliamo eToro se vuoi limitare i rischi e le commissioni di gestione del tuo portafoglio.

Clicca qui per fare trading online

Tra le strategie più comunemente usate c’è il concetto di Long-Short, che consiste nell’assumere posizioni di acquisto e di vendita di proporzioni simili su un insieme di azioni per giocare sui gap di performance.
Ad esempio, un fondo che utilizza questa tecnica acquisterà azioni da fornitori di energia rinnovabile e venderà azioni da produttori di petrolio se crede nella transizione ecologica. Altri fondi investono in materie prime, approfittano dell’arbitraggio tra obbligazioni convertibili e azioni o sono specializzati in fusioni e acquisizioni.
L’investimento non deve necessariamente essere finanziario, abbiamo menzionato il caso degli immobili di cui sopra, ma esistono altri supporti. Che si tratti di oggetti d’arte, auto d’epoca, vino o oggetti d’antiquariato, questi richiedono una conoscenza approfondita del settore che non può essere acquisita durante la notte.
La loro liquidità (la capacità di rivenderli al prezzo di mercato) è molto bassa ed è molto difficile farsi un’idea del giusto prezzo perché il valore sentimentale è aggiunto al valore intrinseco dei prodotti. Si tratta piuttosto di combinare un investimento con una redditività incerta e una passione preesistente.

La soluzione per investire al miglior prezzo

Trovate i nostri file sui diversi metodi di investimento: