Come investire 40000 euro in 2022?

Quando si vogliono investire 40.000 euro, la gamma di investimenti possibili è abbastanza ampia. Si va dagli investimenti senza rischio a quelli più redditizi ma anche i più rischiosi del mercato azionario. Si può diventare rapidamente disorientati quando si cerca di mettere insieme diversi scenari di investimento.

A breve o a lungo termine, una busta di 40.000 euro ti dà una vera carta da giocare. Scopri la nostra recensione dettagliata dei migliori percorsi di investimento, ma anche le insidie e gli errori, in modo che investire 40.000 € non si trasformi in “perdere 40.000 €”.

Cosa fare con 40000 euro?

Con una dotazione di 40.000 euro, ci sono fondamentalmente tre modi possibili di investire, a seconda della vostra propensione al rischio:

  • Andare sul sicuro: libretti di risparmio, conti a termine e fondi di assicurazione sulla vita in euro
  • Assumere rischi moderati: immobili indiretti attraverso SCPI, investimenti in affitto 2.0 e crowdfunding
  • Assumere maggiori rischi: investimenti in borsa, trading, criptovalute

Investire 40.000 euro nel mercato azionario

Investire 40.000 euro nel mercato azionario è impossibile per un individuo? Sì, se ci si lancia senza una rete di sicurezza e senza esperienza precedente, si è inevitabilmente esposti a grandi battute d’arresto.

Fortunatamente, le soluzioni di investimento pigro ti permettono di generare performance delegando il tuo capitale a degli esperti.

Con 40.000 euro, tre mercati sono particolarmente adatti: mercati azionari, indici azionari e forex.

INDICI DI BORSA: catturare la performance degli indici è possibile grazie agli ETF. Ricordiamo il principio di un ETF: un ETF CAC 40 è investito nei 40 titoli che compongono l’indice di punta della Borsa di Parigi. Se il CAC 40 guadagna l’8% durante l’anno, anche l’ETF guadagna l’8%.

E ci sono tutti i tipi di ETF. A cominciare dagli ETF che replicano indici come il Nasdaq 100 (+21% nel 2021).

AZIONI: Non è necessario essere uno stock picker hardcore per iniziare a investire in azioni. È possibile farlo attraverso due prodotti:

  • Un ETF: stesso principio degli indici
  • A Smart Portfolio: un prodotto di gestione del portafoglio offerto dal broker eToro

FOREX: ai trader principianti piace il copy trading, e giustamente. Si tratta di copiare un trader esperto in tempo reale. Diversi broker offrono questo tipo di servizio, a partire dal pioniere eToro attraverso il suo programma altamente selettivo Popular Investors.

Investire 40.000 euro nel mercato azionario

Tipo di investimentoMediaInvestimento minimoRedditività
INDICIETF & trackers (XTB)100€Dal 7 al 40% all’anno
AZIONISmart Portfolios (eToro) ETF & trackers (XTB)5000€Dal 10 al 100% all’anno
FOREXCopyTrader (eToro)1000€Dal 10 al 100% all’anno

Investire 40.000 euro in criptovalute

Investire 40.000 euro in criptovalute senza essere un esperto? È possibile, ma bisogna essere molto rigorosi nella scelta dei prodotti.

Di nuovo, come per il mercato azionario, raccomandiamo un approccio indiretto: non investire in criptovalute selezionandole da soli, ma piuttosto in prodotti offerti e gestiti da esperti.

I problemi di sicurezza sono quindi automaticamente risolti, non è necessario procurarsi un portafoglio per conservare i vostri preziosi token.

Abbiamo selezionato due tipi di prodotti adatti a una busta da 40.000 euro:

✅ CRYPTOS LISTED: attraverso un ETF sostenuto da Bitcoin o Ethereum

✅ CRYPTOS LIVE: attraverso uno Smart Portfolio di eToro, investito in criptovalute. Qui si investe in criptovalute direttamente, ma il portafoglio è gestito da eToro o da una società di gestione partner

Investire 40.000 euro in criptovalute

Tipo di investimentoSupportaInvestimento minimo inizialeObiettivo di ritorno
CRYPTOS ELENCATIETF cryptos1000€10 – 100%
CRITERI IN VITASmart Portfolio (eToro)5000€10 – 100%

Investire 40.000 euro in beni immobili

Mentre 40.000 euro ti danno una vera carta da giocare nel mercato azionario, è un budget relativamente modesto nel settore immobiliare diretto.

Con l’aumento dei prezzi degli immobili, il biglietto d’ingresso per un investimento proprio sta diventando sempre più alto. Si può certamente pensare a uno studio, a una cantina o anche a un posto auto o a una stanza della cameriera a Parigi. Ma i buoni affari spariscono in poche ore e bisogna lavorare sodo per essere nel posto giusto al momento giusto…

Ma questo non è un problema, la carta-pietra prende il sopravvento! Con 40.000 euro, puoi investire in crowdfunding, investimenti in affitto frazionato o anche azioni SCPI con rendimenti annuali fino al 10%.

✅ REAL ESTATE CROWFUNDING: attraverso un ETF sostenuto da Bitcoin o Ethereum

✅ INVESTIMENTO NOLEGGIATO: attraverso un ETF sostenuto da Bitcoin o Ethereum

✅ SCPI: attraverso un ETF sostenuto da Bitcoin o Ethereum

Investire 40.000 euro in beni immobili

Tipo di investimentoDescrizioneInvestimento minimo inizialeObiettivo di ritorno
CROWDFUNDING IMMOBILIAREPrestiti fruttiferi a promotori immobiliari20€ – 100€Dal 5 al 12% all’anno
INVESTIMENTO IN AFFITTOInvestimento in affitto frazionato in immobili d’investimento10 – 50€Dal 5 al 15% all’anno
SCPI DI RENDIMENTOInvestimento locativo in uffici, negozi e proprietà residenziali100€ – 5000€dal 3 al 10% all’anno

Come investire 40.000 euro?

Scegliere un broker adatto

Per scegliere un broker adatto al vostro profilo, dovete successivamente :

  1. Scegliere i broker affidabili
  2. Confronta le attività disponibili con i broker selezionati
  3. Scegliere la piattaforma di trading più adatta
  4. Confrontare le tariffe

Per scegliere un buon broker, la questione delle tasse è abbastanza secondaria. In effetti, le commissioni sono importanti, ma l’affidabilità e l’esperienza di trading rimangono i criteri determinanti.

Tre broker spiccano nei confronti dei broker che abbiamo fatto negli ultimi anni: XTB, eToro e Capital.com.

XTB

XTB è il miglior broker per investire in ETF. Offre un’eccellente piattaforma di trading (xStation 5) ed è presente in Francia attraverso una filiale a Parigi. Attraverso un unico conto, offre titoli cash (azioni, ETF) e derivati (CFD).

È un broker “zero commissioni”: nessuna commissione su acquisti e rivendite di titoli in contanti.

✔️ Vantaggi:

  • Una vasta gamma di prodotti in un unico conto
  • Servizio clienti eccellente
  • Eccellente piattaforma xStation 5
  • 0% di commissione su ETF e azioni in contanti

❌ Svantaggi:

  • 0,50% commissione di cambio
  • Nessun prodotto di gestione del portafoglio

XTB in breve:

INFORMAZIONI GENERALI
Paese (Regolatore)Polonia (KNF)
Anno di lancio2002
ACCOUNT
Tipi di contoStandard
Deposito iniziale1€
Metodi di pagamentoBonifico bancario
Carta di credito
PayPal
PIATTAFORMA
Conto demoSì (30 giorni)
Strumenti2.500 Azioni (in contanti)
219 ETF (contanti)
1.700 Azioni (CFD)
119 ETFS (CFD)
57 Coppie di valute (CFD)
42 Indici (CFD)
23 Materie prime (CFD)
25 Criptovalute (CFD)
PiattaformeMetaTrader 4
xStation 5

eToro

eToro è il miglior broker per investire in azioni e criptovalute. Il suo vantaggio principale è la sua piattaforma, che è progettata per gli investitori principianti. Oltre a questo, offre anche prodotti unici Smart Portfolios.

eToro è anche un broker a zero commissioni per le azioni.

✔️ I benefici:

  • Una piattaforma ideale per iniziare
  • Portafogli intelligenti
  • Servizio clienti eccellente
  • 0% di commissione sulle azioni in contanti

❌ Svantaggi:

  • Divertente, troppo divertente?
  • Commissioni su prelievi e depositi

eToro in breve:

ETORO: universo di investimento

INFORMAZIONI GENERALI
Paese (Regolatore)Cipro (CySEC)
Anno di lancio2007
ACCOUNT
Tipi di contoStandard
Deposito iniziale50$
Metodi di pagamentoBonifico bancario
Carta di credito
PayPal
Skrill
PIATTAFORMA
Conto demoSì (illimitato)
Strumenti2590 Azioni (Cash & CFD)
256 ETF (spot e CFD)
50 coppie di valute
13 Indici (CFD)
31 Materie prime (CFD)
38 Criptovalute (CFD)
PiattaformeeToro web
eToro iOs/Android

Capital.com

Capital.com è un broker adatto se vuoi iniziare con il trading di CFD e Forex. A differenza di XTB ed eToro, non è un broker per investire in titoli cash.

Quando si tratta di trading, combina alcuni seri punti di forza, a partire da una vasta gamma di prodotti e commissioni molto competitive.

✔️ I vantaggi:

  • Una piattaforma web ergonomica
  • Una vasta gamma di CFD
  • Spread molto competitivi

❌ Svantaggi:

  • Non ci sono ancora azioni in contanti
  • Nessun consulente di lingua francese al telefono

Capital.com in breve:

CAPITAL.COM: universo di investimento

INFORMAZIONI GENERALI
Paese (Regolatore)Cipro (CySEC)
Anno di lancio2016
ACCOUNT
Tipi di contoStandard
Deposito iniziale20 euro
Metodi di pagamentoBonifico bancario
Carta di credito
PayPal
Skrill
PIATTAFORMA
Conto demoSì (30 giorni)
Strumenti4000 azioni (spot, CFD)
138 coppie di valute (CFD)
22 indici (CFD)
22 materie prime (CFD)
206 criptovalute (CFD)
PiattaformeCapital.com

In cosa investire con 40.000 euro nel mercato azionario?

Investire 40.000 euro in indici di borsa

Per investire nei titoli che compongono un indice di borsa, il metodo preferito è quello di investire in un ETF (exchange-traded fund).

Abbiamo parlato dell’indice CAC 40 e del Nasdaq 100 come due degli indici preferiti dagli investitori in indici. Ma c’è anche l’indice MSCI World, che ha una performance media annuale del 12,10% in 10 anni.

Disponibile da broker come XTB e eToro, un ETF MSCI World ti darà un’esposizione alle azioni di tutto il mondo, equivalente all’85% della capitalizzazione di mercato mondiale. Naturalmente, c’è una pesante ponderazione di titoli come GAFAM (Google, Apple, Facebook/Meta, Amazon, Microsoft). I settori più rappresentati sono la finanza (14%) e la salute (12%).

In termini concreti, un tracker MSCI World del tipo “total net return” vi fornirà due tipi di reddito:

  • Una plusvalenza: in relazione all’aumento di valore delle vostre quote
  • Due dividendi all’anno: per esempio, il LYXOR MSCI World ETF ha pagato 2,24 euro a luglio e 1,47 euro a dicembre

Investire 40.000 euro in azioni

Per investire 40.000 euro in azioni, raccomandiamo gli Smart Portfolios di eToro. Si tratta di portafogli tematici, costruiti e gestiti da esperti di eToro o da esperti partner.

In breve, tu investi in azioni direttamente, solo che deleghi la gestione del tuo portafoglio a un gruppo di esperti (di eToro o di una società di gestione partner). Ti vengono notificate le posizioni prese, e puoi anche scambiare con i manager durante gli aggiornamenti settimanali o mensili.

Ci sono circa 50 portafogli orientati alle azioni su eToro. L’investimento minimo varia tra $1000 e $5000.

I rendimenti sono superiori al 50% annuo sui migliori portafogli azionari intelligenti.

Puoi filtrarli secondo i tuoi interessi: Tecnologia, Finanza, Cybersecurity, Asia, ecc.

40.000 da investire nel trading di Forex

Se non sei un trader esperto, è possibile entrare nel Forex trading con 40.000 euro, anche se è un investimento che consigliamo di esplorare dopo gli ETF indicizzati e gli Smart Portfolios.

La tecnica è quella di copiare un esperto trader Forex, o diversi esperti trader Forex. eToro ha il suo programma Popular Investors, che si distingue per la sua reale selettività.

Caratteristiche:

  • Puoi copiare fino a 100 simultaneamente, con un minimo di 100 dollari ogni volta.
  • È possibile impostare i livelli di perdita a cui la copia si ferma automaticamente

In alternativa, puoi investire in un Portafoglio Top Trader. Invece di selezionare i propri trader, si investe in un portafoglio che raccoglie le posizioni dei migliori trader del mese scorso.

Per esempio, il portafoglio AITrader50 raccoglie i 50 migliori trader (Forex, indici, materie prime) del mese scorso: è come avere 50 trader che lavorano per te!

In cosa investire con 40.000 euro in criptovalute?

Criptovalute quotate

Le criptovalute “quotate” hanno fatto il botto alla Borsa di Parigi all’inizio di giugno 2021.

Diverse società di gestione hanno lanciato prodotti quotati su Euronext Parigi e sostenuti da partecipazioni in criptovalute: i gestori americani VanEck e Wisdom Tree, la svizzera 21Shares e la tedesca ETC Group.

Con questi, si passa attraverso un fondo quotato (ETF) invece di investire direttamente in Bitcoin o Ethereum, e poi immagazzinare le proprie criptovalute su un supporto sicuro. Questi ETF possono poi essere tenuti in un conto titoli.

Tra questi, l’americano VanEck è stato il primo a lanciare la sua gamma di ETF sulle criptovalute: il VanEck Vectors Bitcoin e il VanEck Vectors Ethereum. Tracciano il prezzo di queste due criptovalute, e le loro commissioni annuali sono limitate all’1%.

Alla Borsa di Parigi, altri due gestori offrono ETF simili:

  • La svizzera 21Shares, che ora offre 3 ETF quotati su Euronext Parigi
  • La tedesca ETC, che offre due fondi che operano con certificati sostenuti direttamente da uno stock “fisico” di Bitcoin ed Ethereum

Criptovalute dal vivo

Con i portafogli Crypto offerti da eToro, è un po’ diverso dagli ETF.

Qui si investe effettivamente nelle criptovalute sottostanti, solo che si delega la gestione del proprio portafoglio a un pannello di esperti (presso eToro o una società di gestione partner). Sei avvisato quando le posizioni sono prese, e puoi anche interagire con i manager in aggiornamenti settimanali o mensili.

Ci sono un totale di 12 portafogli Crypto su eToro, come mostrato nell’immagine qui sotto. L’investimento minimo è di $1000 a $2000 e sarete sorpresi di sapere che alcuni dei portafogli di criptovalute hanno ottenuto più del 1000% nel 2021!

Si noti che ogni portafoglio viene liquidato alla fine dell’anno e poi ricostituito all’inizio dell’anno successivo. In questo modo, si riceve il guadagno di capitale alla fine dell’anno.

Tuttavia, sei libero di liquidare il tuo portafoglio di criptovalute in qualsiasi momento se senti che è il momento.

Alla fine abbiamo a che fare con un prodotto cripto veramente rassicurante grazie ad una competenza che permette di navigare attraverso questi asset estremamente volatili.

In cosa investire con 40.000 euro in immobili?

Crowdfunding immobiliare

Con il crowdfunding immobiliare, presterete denaro agli sviluppatori immobiliari, attraverso piattaforme (Homunity, Lendopolis).

Con obiettivi di raccolta fondi fino a 2 milioni di euro, è possibile prestare a partire da 20 euro per periodi che vanno da 12 a 36 mesi. In cambio, si ricevono obbligazioni, mini-obbligazioni o altri strumenti di debito.

La maggior parte delle piattaforme favorisce un rimborso bullet. Questo significa che il capitale e gli interessi sono rimborsati alla fine del prestito.

Il tasso d’interesse può arrivare fino al 12%, e in media è intorno al 9% secondo le statistiche del crowdfunding immobiliare nel 2021. Dipende anche dal tipo di progetto finanziato:

  • Progetti di sviluppo immobiliare: i più numerosi. Generalmente programmi da 10 a 50 unità abitative, di tipo residenziale o edifici di vendita al dettaglio e uffici
  • I progetti dei promotori immobiliari: meno numerosi ma più redditizi perché più rischiosi. Generalmente si basa sull’acquisto di proprietà ad alto potenziale, sulla loro ristrutturazione e rivendita. Tra le proprietà favorite ci sono gli edifici da 5 a 25 lotti, che vengono rivenduti a pezzi con plusvalenze molto alte.

Investimento in affitto

L’investimento in affitto frazionato è in aumento con startup come Bricks, Masteos, Brickmeup e Beanstock. Bricks, per esempio, riunisce migliaia di investitori per ogni progetto, in cui comprano congiuntamente una proprietà d’investimento che viene poi affittata.

La raccolta è per il bilancio non finanziato dalla banca partner Bricks. Copre quindi il 50% e il 100% del budget totale, comprese le spese notarili e le tasse. Si investe comprando “mattoni”, ognuno dei quali ha un valore compreso tra 10 e 50€.

Un punto molto positivo è che possono essere rivenduti su un mercato secondario organizzato dalla piattaforma.

La redditività dei progetti va dal 5% al 15% annuo, con una media dell’11%. In questa redditività, dobbiamo distinguere tra :

  • Il rendimento dell’affitto: che corrisponde all’affitto pagato, al netto delle spese
  • La plusvalenza: che corrisponde al guadagno di valore di ogni mattone, man mano che la proprietà sottostante aumenta di valore e il prestito bancario viene rimborsato

Acquisto di azioni in una SCPI

Le azioni di una SCPI vi permettono di possedere indirettamente un grande portafoglio immobiliare. Questi possono essere edifici per uffici, locali commerciali, hotel, magazzini, residenze per studenti e case di cura, o proprietà residenziali. Il 90% del reddito da locazione viene pagato ai detentori di unità su base trimestrale, al netto delle commissioni di gestione.

Ci sono diversi tipi di SCPI (société civile de placement immobilier) ma le più interessanti sono le SCPI di rendimento con un budget di 40.000 euro. Dovresti aspettarti di pagare circa 5.000 euro per comprare azioni di questo tipo di SCPI, mettendole in un’assicurazione sulla vita.

Per gli SCPI con i migliori rendimenti, l’obiettivo è di ottenere un rendimento annuo del 10%. La media per il 2021 è del 5,30%. Anche qui, bisogna fare una distinzione in questo ritorno:

Il rendimento dell’affitto: che corrisponde all’affitto pagato, al netto delle spese
La plusvalenza: che corrisponde al guadagno di valore di ogni mattone, man mano che la proprietà sottostante aumenta di valore e il prestito bancario viene rimborsato

Quali azioni comprare ora: i nostri consigli su come scegliere

Se volete comprare azioni per il 2022 e oltre, questo è certamente il momento giusto visto l’ambiente rialzista. Tuttavia, ecco alcuni consigli:

  1. Stock-picking: target di azioni scontate con XTB
  2. Diversificazione: pensa agli ETF
  3. Gestione delegata: considerate gli Smart Portfolios di eToro

Suggerimento per lo stock-picking: target di azioni scontate con XTB

Se sei un appassionato di stock-picking, tanto meglio. Il 2022 sarà un anno turbolento, e ci saranno alcune buone giocate su azioni sottovalutate. Soprattutto perché ci sono fattori che potrebbero pesare sulle azioni a dividendo e sulle azioni di crescita.

Viene in mente l’inflazione, che continua a mantenersi al 2%. Dovremmo quindi assistere a un inasprimento della politica monetaria in Europa (Banca Centrale Europea) e negli Stati Uniti (Federal Reserve).

Con il broker XTB, usiamo regolarmente l’equity screener del suo terminale xStation per puntare a vari tipi di azioni: cicliche, difensive, growth, mid cap, small cap, ecc.

Qui, per esempio, abbiamo isolato i titoli con un rendimento da dividendo del 5% e oltre, che potenzialmente indicano una sottovalutazione:

Altri criteri sono lì per darvi una notevole precisione: guadagni per azione, beta, rapporto prezzo-utili… in tutto 15 criteri per variare.

Consiglio di diversificazione: pensa agli ETF

Lo stock-picking è una disciplina difficile e non è adatta a un investitore azionario con tempo limitato da dedicarvi.

La soluzione è rivolgersi a un ETF per catturare la crescita di un indice o di un settore nella sua totalità. E non solo la crescita dei titoli selezionati.

Ricordate che un ETF o Exchange-Traded Fund è un fondo investito in un paniere di azioni (decine, anche centinaia). Per esempio, un ETF CAC 40 è investito nei 40 titoli che compongono l’indice del mercato azionario francese.

Per investire in ETF in contanti, il broker XTB ha una gamma di 279 azioni e vantaggi come commissioni dello 0% o un investimento minimo di 100€:

Gestione delegata: considera i portafogli intelligenti di eToro

Un terzo consiglio che potrebbe aiutarti è la possibilità di investire in prodotti di gestione del portafoglio. Un po’ come un’assicurazione sulla vita gestita.

Vi consigliamo di dare un’occhiata alla selezione di 64 portafogli intelligenti sul broker eToro. Questo è il nome dato dal broker a questo tipo di prodotto.

Ogni portafoglio è gestito da un esperto del partner o da un gruppo di esperti di eToro. Il gestore seleziona azioni promettenti (o criptovalute a seconda del focus). Il riequilibrio viene fatto regolarmente per aumentare o diminuire il peso di un particolare titolo nel portafoglio.

E i rendimenti sono impressionanti, con guadagni annuali tra il 30 e il 200%!

L’investimento minimo è di $5000. Puoi seguire i tuoi trade attraverso l’interfaccia web di eToro, e puoi anche impostare avvisi push sulla tua app mobile di eToro.

Investire 40.000 euro: errori da evitare

Che il tuo budget sia di 40.000 euro o più, ecco tre errori da evitare quando si investe:

  1. Mettere tutto negli investimenti meno rischiosi
  2. Investire troppo in investimenti di distribuzione
  3. Pensare all’esenzione fiscale prima del ritorno

Uno sguardo a ciascuno di questi errori vi aiuterà a capire le loro conseguenze.

Errore 1: mettere tutto negli investimenti meno rischiosi

Per pigrizia o indecisione, potresti essere tentato di mettere i tuoi 40.000 euro in un libretto in attesa di qualcosa di meglio.

Per 6 mesi, questo è concepibile. Ma al di là di questo, perderete soldi. Il Livret A, per esempio, paga l’1% all’anno, mentre l’inflazione è balzata al 2,9%.

Se la totale assenza di rischio è un errore, l’estremo opposto è anch’esso un errore:

  • Scommettere tutto sui mercati azionari: questo vi porterà potenzialmente dei guadagni di capitale significativi, ma con dei rischi importanti che possono mettere in pericolo il vostro capitale.
  • Scommettere tutto su investimenti illiquidi: cioè investimenti che performano bene ma che non possono essere sbloccati facilmente, come gli SCPI. Un bene illiquido riduce la vostra libertà finanziaria.

Errore 2: Investire troppo in investimenti di distribuzione

Un investimento a distribuzione è un investimento che ti paga un reddito regolare che viene tassato annualmente: SCPI a rendimento, crowdfunding immobiliare, per esempio.

D’altra parte, avete investimenti di accumulazione, dove i guadagni sono automaticamente reinvestiti: fondi euro in assicurazioni sulla vita, ETF di accumulazione, fondi di investimento, ecc.

È quindi necessario trovare un equilibrio tra questi due tipi di investimento e non cadere negli estremi. Si può prevedere una strategia 50-50.

Esempio con gli SCPI: molti risparmiatori immobiliari fanno l’errore di investire il 100% in SCPI diretti, invece di tenere una parte in un’assicurazione sulla vita.

Direttamente, un SCPI che paga il 4,5% all’anno renderà solo il 2% dopo le tasse e i contributi sociali. Questo non tiene conto dei costi di entrata da ammortizzare, né dell’eventuale tassazione secondo l’IFI (imposta sul patrimonio immobiliare) se gli immobili rappresentano una grande parte del patrimonio.

Nell’assicurazione sulla vita, il reddito versato può essere capitalizzato. Finché non si fanno prelievi, non si è tassati. Non appena il contratto supera l’ottavo anno, la tassa può anche essere ridotta allo 0%! Possiamo quindi sfruttare al massimo questo effetto valanga reinvestendo i dividendi pagati dai nostri SCPI, che a loro volta genereranno dei guadagni.

Errore 3: pensare all’esenzione fiscale prima del rendimento

È meglio cercare di ridurre le tasse su un investimento che ha un buon rendimento ed è adatto al tuo profilo, piuttosto che investire in prodotti inadatti all’esenzione fiscale!

Questo errore ha poi delle conseguenze spiacevoli:

  • Una mancanza di flusso di cassa: i prodotti finanziari che riducono le tasse devono spesso essere tenuti fino alla loro liquidazione, tra 5 e 15 anni. In caso di un’uscita anticipata, si incorrerà in sanzioni significative. Queste penalità alla fine riducono le prestazioni a zero o addirittura in negativo.
  • Un rendimento (molto) negativo: concentrandosi solo sul risparmio fiscale, ci si dimentica di confrontare regolarmente il rendimento reale (compreso il risparmio fiscale) con il rendimento di un investimento concorrente tassato. Accade spesso che il secondo superi il primo.
  • Una grande perdita di valore a termine: i prodotti esentasse non sono senza rischi. Può succedere che alla scadenza ci si ritrovi con un prezzo di rivendita inferiore del 20%. Su alcuni FIP (fondi d’investimento locali), molti investitori hanno anche dovuto prendere una perdita di capitale fino al 60% dopo 10 anni.

Conclusione: cosa fare con 40.000 euro?

Se non hai già risparmi precauzionali sufficienti, usa i 40.000 euro per costruire tali risparmi o per integrare il tuo cuscino esistente. Tenere l’equivalente di 2-6 mesi di contanti è essenziale per affrontare gli imprevisti.

Ora, se avete superato questa fase, è il momento di investire questa bella busta. Nel complesso, abbiamo identificato tre opzioni con un eccellente rapporto rischio/rendimento:

  • Proprietà in affitto con SCPI e Bricks.co
  • Il mercato azionario con gli ETF indice e i portafogli intelligenti di eToro
  • Criptovalute con i cripto ETF e i portafogli cripto di eToro

Prima di investire del denaro, è essenziale che tu definisca chiaramente i tuoi obiettivi d’investimento. Devi anche fare il punto sul tuo profilo di investitore.

Per esempio, hai una preferenza per gli investimenti finanziari o più per quelli cartacei? Vi sentite a vostro agio nel prendere perdite a breve termine per catturare grandi guadagni di capitale a medio/lungo termine?

Per esempio, molti investitori francesi hanno un appetito per il settore immobiliare. Lo vedono come un investimento tangibile e quindi più sicuro (a torto o a ragione). Generalmente prevedono un ritorno sull’investimento entro 10 anni.

In ogni caso, è essenziale capire come funziona ogni investimento. I rendimenti potenziali, l’investimento minimo e, soprattutto, i rischi di subire una perdita di capitale.

Infine, una regola d’oro è quella di assicurarsi sempre che i propri investimenti siano ben diversificati. Investendo in attività che non sono correlate tra loro, proteggi il rendimento complessivo del tuo portafoglio e allo stesso tempo diluisci il rischio.

FAQ sull’investimento di 40.000 euro

Cosa fare con 40.000 euro?

Con una dotazione di 40.000 euro, puoi scegliere di prendertela comoda, correre qualche rischio o posizionarti per la massima redditività. Ogni opzione ha i suoi investimenti preferiti: i libretti bancari per la tranquillità, le assicurazioni sulla vita e gli immobili (SCPI, Crowdfunding) per un rischio moderato e infine il mercato azionario e le criptovalute per la massima redditività.

Come investire 40.000 euro nel mercato azionario?

Per investire efficacemente 40.000 euro nel mercato azionario, investire in ETF sembra essere l’opzione migliore per coprire i principali titoli di un settore (Tecnologia: ETF Tech US), un paese (Francia: ETF CAC 40) o un particolare indice azionario (Nasdaq: ETF Nasdaq 100). Basati su un principio simile, gli Smart Portfolios di eToro sono un’alternativa spesso più performante.