Acquista IOTA (IOT): Tutto sul suo prezzo, corsi e altri Crypto

Su quali piattaforme è possibile acquistare IOTA?

La tecnologia Blockchain ha cambiato il nostro modo di guardare alle valute. Ma è già perfetto? Si può ancora migliorare? Molte persone hanno cercato di trovare il modo di far progredire la tecnologia blockchain e superare le sue carenze. Una delle invenzioni che hanno sviluppato è IOTA, che è la moneta criptata per l’industria dell’Internet delle cose (IoT). IOTA utilizza una tecnologia diversa chiamata Tangle, che si basa sul Direct Acyclic Graph (DAG), invece di blockchains. A differenza dei tradizionali blockchains dove gli utenti eseguono transazioni e i minori controllano le transazioni, in IOTA gli utenti sono i verificatori. Per emettere una transazione, ogni nodo deve controllare altre due transazioni. Con l’aumento del numero di nodi nella rete, l’affidabilità di ogni transazione aumenta (poiché ogni transazione è verificata da un numero sempre maggiore di nodi). Il vantaggio principale di IOTA è che non ci sono costi di transazione. Questo lo rende una valuta criptata ideale per transazioni di piccolo volume. Le valute cripto tradizionali hanno una piccola commissione fissa per le transazioni, quindi non è molto conveniente fare transazioni di piccola entità. Questo non può essere eliminato perché le commissioni di transazione sono utilizzate come commissioni per i minori che verificano le transazioni. Ma poiché l’IOTA non fa distinzioni tra gli approvatori e gli emittenti, la necessità di commissioni di transazione è eliminata

Comprare IOTA con eToro

Come funziona: per quali scopi può essere acquistato IOTA?

Su larga scala, IOTA promette caratteristiche impressionanti: verifica rapida delle transazioni, zero commissioni, maggiore sicurezza, ecc. Ma la rete non è ancora operativa su larga scala. Al fine di mantenere un certo equilibrio nel suo sviluppo, IOTA si affida a quello che viene chiamato coordinatore. Il coordinatore ha lo scopo di proteggere la rete in un momento in cui il volume delle transazioni è basso. Il piano è quello di disattivare questo sistema quando la rete raggiunge un volume di transazioni sufficientemente elevato da essere autosufficiente, il che porta ad una delle principali critiche di Iota. È stato sostenuto che, poiché le transazioni di Iota sono sottoposte a questo Coordinatore, e i dettagli specifici sulla funzionalità del Coordinatore non sono pubblici, Iota allo stato attuale è effettivamente “centralizzato”. Non possiamo accedere al codice sorgente del coordinatore, quindi non possiamo essere completamente sicuri di quello che sta facendo. Tuttavia, senza questo, sembrerebbe che la rete sia esposta a determinate vulnerabilità. Ciò suggerisce che il coordinatore mantiene una certa influenza sui fattori legati a queste vulnerabilità. Secondo Sergey Ivancheglo, co-fondatore di Iota, il coordinatore è attualmente utilizzato per proteggere da un attacco del 34%. L’attacco del 34% si riferisce ad uno scenario in cui un aggressore può contribuire per più di un terzo della potenza di elaborazione totale della rete, consentendogli di produrre transazioni contrastanti

Comprare IOTA con eToro

Ogni utente Iota può gestire autonomamente un nodo completo. In questo modo si contribuisce alla potenza di elaborazione per mantenere la validità della catena di blocchi. Ora, senza un premio minerario, non vi è alcun incentivo economico a gestire uno di questi nodi. Ma un nodo può beneficiare un utente se gestisce già un gran numero di transazioni, se gestisce un’applicazione o un sistema che beneficia di una connessione affidabile al groviglio o alla riduzione dei tempi di transazione, o se vuole semplicemente supportare la comunità IOTA. Il 34% qui citato non si riferisce ad un semplice 34% della rete. I dispositivi collegati a Tangle d’Iota sono esposti solo ad un sottoinsieme della rete completa. Quindi, anche se siete stati in grado di generare una potenza di elaborazione sufficiente a prendere il controllo del 34% della rete molto rapidamente, dovreste trovare anche l’intera rete. L’algoritmo di Iota per la prova originale del lavoro si chiama Curl. Curl utilizza la logica ternaria, il che significa che l’informazione è memorizzata in tre stati, a differenza dei due stati tradizionali della logica binaria. La logica ternaria è una caratteristica dell’antica informatica russa. Può fornire alcuni tipi di vantaggi prestazionali rispetto alla logica tradizionale, ma non è molto pratico trovare o produrre processori che sfruttano questa logica in questo momento. E’ qui che entra in gioco la Jinn. JINN Labs è ancora in modalità “stealth”, ma sembra che stiano lavorando su un processore asincrono ternario per l’uso in applicazioni IoT. Diversi membri chiave del team di Iota sembrano essere stati coinvolti nel suo sviluppo. L’ipotesi è che il processore JINN sarà in grado di “tagliare” l’algoritmo ternario di Iota in modo più efficiente rispetto ai processori tradizionali. L’obiettivo è che il processore ternario di JINN sarà un giorno integrato nella maggior parte dei dispositivi dell’internet degli oggetti, offrendo a questi dispositivi la possibilità di scambiare valore e di proteggere Iota come mezzo per farlo.Ma l’uso dell’algoritmo Curl e della logica ternaria sono alla base di un’altra critica alla piattaforma Iota. Questo algoritmo è stato sviluppato dai membri del team di Iota. Poiché gli algoritmi crittografici sono caricati con informazioni sensibili, essi sono generalmente sottoposti ad una valutazione approfondita prima di essere utilizzati in applicazioni reali. Neha Narula e il suo team del MIT sostengono che la crittografia di Iota non è stata verificata correttamente. Narula dice che il suo team è stato in grado di generare una collisione nell’algoritmo di Iota. In altre parole, con una potenza di calcolo quasi disponibile, sono stati in grado di identificare 2 chiavi con lo stesso valore. Ciò potrebbe offrire agli aggressori l’opportunità di generare transazioni contrastanti. Nella risposta di Ivancheglo alla relazione di Narula, egli sostiene che le vulnerabilità sono state aggiunte intenzionalmente al codice come forma di protezione dalla copia (che ha sollevato altre preoccupazioni) e che il coordinatore rende impossibile sfruttare queste vulnerabilità. Egli sostiene inoltre che l’unicità del sistema giustifica il rischio di sviluppare una crittografia specializzata. Il team ha apparentemente pubblicato alcune modifiche alla crittografia utilizzata per alcuni compiti che annullano eventuali problemi di sicurezza che potrebbero essere esistiti.

La nostra opinione: dovremmo comprare IOTA?

Il progetto Iota è molto eccitante. Se il team è in grado di consegnare anche solo una parte di quanto promesso, gli effetti potrebbero essere incredibili. Ma e’ ancora troppo presto per sparare colpi alla cometa. Pertanto, si raccomanda di essere pazienti e di seguire rigorosamente gli sviluppi del team responsabile del progetto IOTA

Comprare IOTA con eToro